Connect with us

cronaca

“Tesoro oggi tocca a me, ma tu stai tranquilla. Non succederà nulla”. Ha un malore improvviso dopo il vaccino, Claudio muore sotto gli occhi di moglie e figli

Pubblicato

il

Aveva aderito alla campagna vaccinale a seguito dell’introduzione dell’obbligo del super green pass sui luoghi di lavoro per gli over 50. Poche ore dopo avere ricevuto la prima dose di vaccino, però, è morto per un improvviso malore, nella sua abitazione. E ora la famiglia ha presentato un esposto in Procura, per capire se la morte dell’uomo sia correlata all’inoculazione del siero anti Covid, oppure no.

La vittima è il cinquantaquattrenne Claudio Di Paolo, web designer di Galatone, in provincia di Lecce, sposato e padre di due figli, morto nei giorni scorsi a causa di un arresto cardiaco, che non gli ha lasciato scampo.

L’uomo, che pare non soffrisse di alcuna patologia, “pur non essendo un no vax – spiega l’avvocato Francesco Protopapa, che assiste la famiglia insieme al collega Massimo Aprile – nutriva delle riserve sul vaccino, in quanto nutriva dei dubbi sulla sua efficacia”.

Nell’hub vaccinale

La mattina di martedì scorso, però, si era comunque presentato all’hub vaccinale per ricevere la prima dose. Dopo appena un’ora, tuttavia, Di Paolo aveva iniziato a manifestare i primi malesseri, in particolare dei forti dolori al petto, per i quali si era recato presso l’ospedale “Sacro Cuore” di Gallipoli, dove i medici avevano rilevato alcuni parametri non a norma che, tuttavia, non rendevano necessario il suo ricovero.

Rientrato a casa, stando a quanto ricostruito dai parenti della vittima nella denuncia, il web designer aveva avvertito nuovamente dolori al petto, ancora più intensi dei precedenti. E così, accompagnato dalla moglie, aveva raggiunto l’ospedale “Santa Maria Novella” di Galatina, dove aveva poi rifiutato il ricovero consigliato dai medici, firmando le dimissioni.

La situazione era quindi peggiorata drasticamente nel cuore della notte, quando il cinquantaquattrenne si era sentito male ancora una volta ed aveva allertato il fratello, chiedendogli di accompagnarlo in ospedale. Quindi, purtroppo, il tragico epilogo. Nell’esposto, la famiglia della vittima e i suoi legali hanno chiesto alla magistratura leccese di accertare se vi siano correlazioni tra l’evento morte e la ricezione del vaccino.

L’indagine

Nel frattempo, l’Asl di Lecce ha disposto l’esecuzione di un riscontro diagnostico, volto a chiarire anche se l’uomo soffrisse di patologie non note. All’esame, per conto dei familiari del galatonese, parteciperà il medico legale Luigi Di Gesù.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)