Connect with us

campania

Giustizia, Cartabia a Napoli, intitolato a Criscuolo il nuovo tribunale: “Mi scelse alla Corte Costituzionale”

Pubblicato

il

Cartabia

NAPOLI. Una targa commemorativa e il nome a grandi lettere sotto la scritta ‘Palazzo di Giustizia’. Il tribunale di Napoli da oggi e’ intitolato al presidente emerito della Corte Costituzionale Alessandro Criscuolo. “Questo edificio avra’ finalmente un nome – sottolinea, durante la cerimonia alla presenza del ministro della Giustizia, Marta Cartabia, il presidente della Corte d’Appello Giuseppe de Carolis – non sara’ piu’ il ‘tribunale nuovo'”.

Scomparso il 10 marzo 2010, Criscuolo

Ha ricoperto le piu’ alte cariche nella magistratura, cominciando la sua carriera proprio a Napoli, per approdare al Csm, alla presidenza dell’Anm, fino alla guida della Consulta. “La scelta e’ stata unanime – rileva de Carolis – sono pochi i magistrati cui e’ riconosciuto il ruolo di grandi giuristi. Si addice meno la visibilita’.

Ed e’ un bene che in questo periodo di narcisismi venga premiata la riservatezza di un magistrato che deve parlare solo attraverso le sentenze”.

Alessandro Criscuolo nel ricordo di Marta Cartabia

Presidente emerito della Consulta deceduto il 10 marzo 2020, “ebbe nei miei confronti un gesto molto generoso quando mi volle alla Corte Costituzionale, una scelta quasi eversiva”.

Questo il ricordo della ministra della Giustizia, Marta Cartabia, che a Napoli ha partecipato alla cerimonia di intitolazione del nuovo palazzo di giustizia al Centro direzionale della città partenopea.

“Non era nella tradizione della Corte anche perché – ha aggiunto – ero arrivata da poco e appartenevo a una generazione diversa, anche una formazione diversa, venivo dall’accademia, anche le origini geografiche diverse, ma per me fu un vero privilegio e mai mi fece sentire la distanza in alcun modo”.

La Guardasigilli

Ha poi onorato la memoria del magistrato aggiungendo: “Sandro Criscuolo è stato eletto dalla Corte Costituzionale dalla Corte di Cassazione ed è uno di quei rarissimi casi, non so se l’unico, in cui fu eletto al primo turno. Un consenso unanime”.

Cartabia ha poi commemorato l'”insigne giurista della grande scuola napoletana”

E le sue virtù di uomo, “capace di diventare un modello e un maestro”. “C’è un altro aspetto che mi piace sottolineare, ed era proprio questa capacità di affezionarsi ai più giovani, a chi collaborava con lui, di credere nelle persone che aveva affianco.

E credo che da qui forse gli veniva quella grande apertura mentale, quella grande modernità di pensiero che lo caratterizzava. Un uomo – ha proseguito – capace di gesti, di prendere decisioni del tutto moderne e inaspettate.

Questa sua capacità di guardare oltre, di guardare alle giovani generazioni, di saperle valorizzare e far crescere, di vedere che la storia cambia, è una dote che ha un grandissimo valore ai miei occhi e ha un grandissimo valore per il ruolo che lui ha svolto come custode della Costituzione, come componente autorevole e garante della Costituzione”.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)