Connect with us

cronaca

Migranti ancora una tragedia, barcone con 280 persone arrivato a Lampedusa: sette morti. Il sindaco: “Non possiamo andare avanti così”

Pubblicato

il

Migranti

MIGRANTI. Sette migranti, tutti bengalesi, sono morti mentre tentavano di raggiungere Lampedusa su un barcone, che trasportava circa 280 persone. Tre cadaveri sono stati trovati a bordo dell’imbarcazione dai militari della Guardia di finanza e della Capitaneria di porto, arrivati per i soccorsi, mentre altri quattro sono deceduti poco prima di arrivare sulla terraferma. Tutti sono morti per ipotermia.

Altre persone sono state portate al poliambulatorio dell’isola, per ipotermia e perdita di sensi, dopo un primo triage sanitario e gli accertamenti anti Covid al molo Favarolo. Le loro condizioni non sono buone.

Gli altri

Portati all’hostpot di contrada Imbriacola, dove erano già presenti 365 ospiti. Gli immigrati, al momento, alloggiati nella struttura di primissima accoglienza, sono quindi 645 a fronte dei 250 posti disponibili. In giornata è previsto il trasferimento di circa 100 persone, già identificate, sulla nave quarantena ancorata a Cala Pisana. Domenica, quando le presenze nella struttura avevano superato quota 700, erano stati trasferiti sulla nave 418 migranti.

L’arrivo dalla Libia

Tra i profughi sbarcati, alcuni provengono da Abu Kammash in Libia, altri dal Bangladesh, dall’Egitto, dal Sudan, dal Mali. Sull’isola sono approdati in nottata dopo essere stati soccorsi dalle motovedette. Il barcone era stato avvistato a circa 24 miglia dalla costa di Lampedusa ed era partito dalla Libia due, tre giorni fa.

Il sindaco: “Non possiamo andare avanti da soli”

“Ancora una tragedia, ancora una volta piangiamo vittime innocenti – ha detto il sindaco di Lampedusa e Linosa, Totò Martello – qui continuiamo a fare la nostra parte tra mille difficoltà, nonostante il governo italiano e l’Europa sembrano avere dimenticato Lampedusa ed i lampedusani. Ma non possiamo andare avanti da soli ancora per molto”. (Tgcom24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)