Connect with us

economia

Addio CARO BOLLETTE, arriva il BONUS PER TUTTI: 300EURO DI SCONTO per LUCE E GAS. SCOPRI COME AVERLO

Pubblicato

il

Bollette

CARO BOLLETTE. Addio bollette super salate, non è uno scherzo, ma la realtà. Arrivano finalmente delle novità importanti per le famiglie italiane che vivono nel territorio nazionale in riferimento al bonus bollette 2022, attraverso il quale i cittadini italiani potranno accedere in regalo dei contributi dal valore massimo di circa 300 euro per il pagamento delle bollette per acqua, luce e gas.

Si tratta, a questo proposito, di una decisione su cui la squadra di Governo italiano ha più discusso al fine di ideare e formulare una soluzione maggiormente adeguata da parte dell’esecutivo indirizzata in particolare modo a quella categoria di cittadini italiani e di famiglie che risiedono in Italia e che risultano avere un valore ISEE particolarmente basso.

In questo senso, il Consiglio dei Ministri con alla guida l’ex banchiere di Banca centrale europea, nonché l’attuale Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha preso la decisione di introdurre appunto il cosiddetto bonus bollette 2022, per il versamento delle bollette per luce, gas e acqua.

Effettivamente, il problema del caro-bollette rappresenta un aspetto di fondamentale importanza nell’attuale panorama sociale, che sta mettendo a dura prova non soltanto i cittadini e le famiglie che vivono nel territorio nazionale, ma anche le aziende e le ditte che operano e svolgono un’attività in Italia.

Dunque, all’interno del seguente articolo, andremo ad approfondire le caratteristiche del nuovo bonus bollette 2022 per il versamento delle tasse per luce, acqua e gas, così da comprendere al meglio anche quali sono i meccanismi di funzionamento alla base del contributo economico dal valore massimo di 300 euro.

In tal senso, nei prossimi paragrafi del seguente articolo, offriremo anche delle ulteriori specifiche ed informazioni in riferimento a chi saranno effettivamente i cittadini che potranno usufruire del bonus bollette 2022 e in generale quali sono le nuove agevolazioni che la squadra del Governo italiano ha deciso di intraprendere al fine di contrastare l’emergenza legata al caro-bollette 2022.

Bonus bollette 2022 da 300 euro: le caratteristiche principali

Il problema del caro-bollette, ovvero dell’aumento esponenziale dei prezzi che dovranno essere necessariamente pagati da parte di cittadini, famiglie e aziende che vivono oppure operano nel territorio nazionale, non rappresenta una problematica che contraddistingue soltanto l’anno in corso 2022.

Infatti, è da diversi anni già che la squadra dell’esecutivo italiano ha preso la decisione di elaborare ed intraprendere una linea di interventi che si pone come obiettivo quello di riuscire ad aiutare e sostenere quelle persone e quelle ditte che rischiano di essere particolarmente danneggiate dalla crisi economica e dall’aumento dei costi dell’energia che si traducono con un aumento dei prezzi sulle bollette.

Si tratta, in questo senso, di quello che attualmente prende il nome di bonus bollette 2022, il quale dunque si configura come un insieme di sostegni economici che mirano proprio a contrastare l’emergenza del caro-bollette anche per l’anno 2022, in particolare per quei cittadini che hanno un ISEE molto basso.

Nello specifico, quindi, i bonus sociali volti a supportare i cittadini per i pagamenti delle bollette comprendono il bonus elettrico, il bonus gas e anche il bonus idrico, i quali sono stati effettivamente introdotti in maniera graduale nel corso degli anni, grazie all’applicazione e all’introduzione della nuova normativa nazionale e in seguito dall’attuazione e dall’entrata in vigore dell’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente.

Inoltre, a partire dall’anno 2021, questa tipologia di agevolazioni sono state anche contraddistingue dalla possibilità dei cittadini di vedere l’applicazione dei bonus bollette 2022 in maniera automatica, sulla base della presentazione dell’apposita Dichiarazione Sostitutiva Unica.
Chi può accedere al nuovo bonus bollette 2022 dal valore di 300 euro

In particolare, quando si parla del nuovo bonus bollette 2022 dal valore complessivo di 300 euro, è chiaro che si tratta di un insieme di aiuti volti e predisposti da parte della squadra dell’esecutivo italiano con l’obiettivo di aiutare i cittadini nel momento dei pagamenti legati alle bollette per luce, gas e acqua.

Nello specifico, l’obiettivo principale del bonus bollette 2022 è quello di riuscire a sostenere quella platea di cittadini che si trovano in una condizione economica particolarmente disagiata. Per questo motivo, sono stati ideati e formulati alcuni requisiti e condizioni di tipo soggettivo, al fine di identificare i cittadini aventi diritto ai benefici economici del bonus bollette 2022.

Dunque, in particolare, è necessario che i cittadini in questione rientrino almeno in una delle tre condizioni soggettive elaborate da parte della squadra dell’esecutivo ai fini di applicare il bonus bollette 2022 per il versamento delle tasse per il consumo di luce, gas e acqua.

Le condizioni in questione sono le seguenti:

  • un valore ISEE che risulti essere inferiore al valore di 8.265 euro;
  • un nucleo familiare composto da almeno quattro figli a carico avente un valore ISEE pari o inferiore al limite di 20 mila euro;
  • la titolarità del sostegno al reddito di reddito di cittadinanza oppure di pensione di cittadinanza.

Inoltre, è stata anche prevista la presenza di una specifica categoria di cittadini che potrà essere in grado di beneficiare esclusivamente del bonus elettrico, anche nei casi in cui non si risponde a nessuna delle tre condizioni. Si tratta di quelle persone che presentano delle problematiche di salute e che quindi hanno diritto ad accedere al bonus elettrico per disagio fisico.

Le condizioni particolari per accedere al bonus bollette 2022 di 300 euro

Tuttavia, occorre inoltre sottolineare che per poter beneficiare del bonus bollette 2022 sarà necessario che uno dei componenti del nucleo familiare che presenta almeno una delle condizioni prima citate risulti essere titolare effettivo di una fornitura legata al consumo di gas, acqua oppure luce, per uso domestico; oppure che usufruisce effettivamente di una fornitura gas o acqua per uso domestico di tipo centralizzato.

Occorre fare alcune precisazioni in merito alla possibilità di accedere al bonus bollette 2022, che potrebbero essere utili nei casi in cui possa effettivamente sopraggiungere una tra le seguenti condizioni: cambiamento della residenza oppure cambiamento del gestore.

In questo senso, dunque, nei casi in cui il cliente decida di chiudere l’utenza oppure se la voluta venga effettuata nei confronti di un altro utente per un cambiamento di abitazione, il bonus bollette 2022 sarà effettivamente erogato attraverso l’applicazione degli importi in un’unica soluzione.

In questo caso, non sarà possibile procedere con la richiesta di un nuovo bonus per l’anno in corso di riferimento da parte di nessun soggetto che fa parte del nucleo familiare titolare del contributo economico.
Inoltre, è necessario anche specificare che il bonus bollette 2022 potrà essere erogato anche nei casi in cui il cliente proceda con il cambio del contratto oppure del fornitore, senza il rischio di perdere il beneficio, ma potendone godere in continuità.

Come funziona il bonus bollette 2022 per avere 300€ per pagare luce e gas

In ottemperanza alla normativa attualmente vigente in riferimento al bonus bollette 2022, il funzionamento e l’applicazione del bonus legato alle utenze di luce, acqua e gas risulta essere basato su un riconoscimento di tipo automatico verso gli intestatari della fornitura.

Chiaramente, tale riconoscimento automatico del bonus bollette 2022 nei confronti dei cittadini titolari di una fornitura diretta di tipo individuale sarà effettivamente applicato direttamente nella bolletta della luce, dell’acqua o del gas, nei casi in cui questo risulti essere in possesso di una delle condizioni prima citate.

Mentre, nel caso per cui si tratti di un nucleo familiare che usufruire di una fornitura di tipo centralizzato, l’importo potrà essere effettivamente riconosciuto verso la famiglia che si trova in una condizione disagiata in due modalità differenti.
Nello specifico, per quanto concerne il bonus idrico 2022, questo potrà essere effettivamente pagato ed applicato nei confronti dei nuclei familiari attraverso l’erogazione di un apposito assegno circolare che viene intestato al componente del nucleo che si è occupato della presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica. (TrendOnline)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)