Connect with us

politica

Scabec, i verbali: “De Luca disse di fare assunzioni a tempo determinato”. Nappi: “Si conferma campione di fuga”

Pubblicato

il

Scabec De Luca Nappi

SCABEC. Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel 2017 chiese a Scabec “un riordino delle shortlist al fine di rispondere all’emergenza” di personale “con assunzioni a tempo determinato” nell’immediato, piuttosto che fare i concorsi pubblici, fino alla fine del blocco delle assunzioni che sarebbe durato fino a giugno 2018.

È quanto emerge dal verbale del Cda di Scabec del 25 maggio 2017

La riunione, come riporta Fanpage, avveniva all’indomani di un colloquio tra l’allora presidente di Scabec Antonio Bottiglieri, salernitano, ex dirigente Rai, ai vertici della società partecipata che si occupa della promozione dei siti della cultura in Campania fino allo scorso settembre, ed il governatore.

L’ipotesi del concorso pubblico era stata già chiesta dal Cda e restava, anche per De Luca, la strada preferibile. Ma in quel periodo vigeva il blocco delle assunzioni per le società partecipate a controllo pubblico, che sarebbe scaduto il 30 giugno 2018. Da qui, l’ipotesi dei contratti a tempo determinato da reclutare con le short list.

L’incontro istituzionale tra Bottiglieri e De Luca, che oltre ad essere Presidente della giunta regionale aveva anche la delega alla Cultura, racconta di una fase difficile vissuta dalla Scabec, all’epoca nel pieno di una transizione da società mista – con la Regione che deteneva il 33% delle quote, affiancata da Mondadori e Coop Culture – a società completamente in house di Palazzo Santa Lucia. Il passaggio di consegne e la trasformazione societaria portarono, come emerge dalle carte, ad un certo punto, a dover affrontare anche la criticità della mancanza del personale, quando venne a mancare quello di Coop Culture.

“Vincenzo de Luca si conferma campione di fuga dalle sue responsabilità”

Lo ha detto il consigliere regionale della Campania, Severino Nappi, intervenendo oggi nel corso del question time dove ha presentato una interrogazione sulla società Scabec.

Per Nappi è stata del tutto insoddisfacente la risposta fornita dall’assessore Antonio Marchiello che è intervento in luogo dello stesso De Luca. Per Nappi in una società pubblico privata non ci sono essere “46 dipendenti a tempo determinato 48”.

La Scabec (Società Campana Beni Culturali) è una società in house della Regione Campania che è impegnata nella promozione del patrimonio culturale campano. Da poco ha rinnovato i suoi organi amministrativi. A giudizio di Marchiello ha risentito negli ultimi due anni delle forti limitazioni imposte dall’emergenza pandemica.(Fanpage/Ansa)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)