Connect with us

cronaca

E’ morto Gianni Cavina, l’attore “cult” di Pupi Avati: aveva 81 anni

Pubblicato

il

Gianni Cavina

CINEMA. E’ morto a Bologna, all’età di 81 anni Gianni Cavina, l’attore cult di Pupi Avati. Era malato da tempo. A dare la notizia il produttore Antonio Avati, fratello di Pupi, con il quale Cavina ha girato diversi film, compreso l’ultimo ‘Dante”, ancora inedito. “Purtroppo – ha detto Antonio Avati – la moglie di Gianni all’alba di oggi ci ha dato questa tristissima notizia. Gianni era già malato ma aveva affrontato con grande forza anche le riprese di ‘Dante”, dove interpreta il notaio Pietro Giardino”.

Nel 1997

Cavina ha vinto il Nastro d’argento al migliore attore non protagonista proprio con un film di Pupi Avati, ‘Festival’. “Aveva le qualità dell’attore completo – ha aggiunto all’AndKronos Antonio Avati – poteva passare dalle parti più comiche ed esagerate, come quelle che interpretò nei nostri primi film, a ruoli molto sentiti e importanti, che ha portato nei nostri film ma anche in quelli di altri importanti registi, da Luigi Comencini a Marco Bellocchio.

C’è un film di Pupi che la Rai ha e che spero che mandi in onda per ricordarlo, ‘Il signor Diavolo’, dove fa un bellissimo ruolo”, ha concluso il produttore. Celebre anche la sua partecipazione a “Regalo di Natale”, sempre di Pupi Avati, al fianco di Diego Abatantuono.

Dopo gli esordi a teatro, allo Stabile di Bologna, nel 1968 Cavina debutta al cinema, con Flashback di Raffaele Andreassi. Poi l’incontro con Avati, con cui gira Thomas – Gli indemoniati, Balsamus, l’uomo di Satana e La mazurka del barone della santa e del fico fiorone, con Ugo Tognazzi e Paolo Villaggio. Attore dai mille volti, recita anche in commedie come Buttiglione diventa capo del servizio segreto, San Pasquale Baylonne protettore delle donne.

Per Avati è anche sceneggiatore di film come Bordella o La casa dalle finestre che ridono. Il sodalizio con il regista prosegue con film come Tutti defunti… tranne i morti e Le strelle nel fosso. Tra le sue interpretazioni, anche L’ingorgo – Una storia impossibile di Luigi Comencini, La locandiera di Paolo Cavara, la commedia sexy Cornetti alla crema di Sergio Martino. Torna a lavorare con Avati in Dancing Paradise, Regalo di Natale e poi La via degli angeli, La rivincita di Natale, Gli amici del bar Margherita.

Tra le su interpretazioni anche Il regista di matrimoni di Marco Bellocchio. Sarà ancora sul set con Avati per Una sconfinata giovinezza, Il cuore grande delle ragazze, Il signor Diavolo, del 2019.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)