Connect with us

Senza categoria

INPS, IL NUOVO BONUS PER LE FAMIGLIE: FINO A 1400 EURO PER CHI FA LA RICHIESTA. Ecco come funziona, requisiti e gli importi

Pubblicato

il

bonus

Torna il bonus vacanze INPS 2022, un bando di concorso che permette ai pensionati, alle loro famiglie, ai figli disabili a carico di ottenere un contributo in denaro dall’Istituto da spendere per le proprie vacanze in Italia presso località marittime, montane, termali o culturali.

Il bonus vacanze ha un importo variabile al variare dell’ISEE: per i redditi più bassi spetta nella misura massima di 800 euro per 8 giorni oppure 1.400 euro per 15 giorni; mentre per i redditi più alti i contributi vengono ridotti proporzionalmente.

Il bando di concorso INPS è stato pubblicato, ma c’è tempo fino al 15 aprile per prenotare il proprio bonus vacanze 2022. Come fare?

Andiamo a scoprire quali sono i requisiti del bonus vacanze INPS 2022, come funziona, quanto spetta, e come si può richiedere.

Bonus vacanze INPS 2022: che cos’è?

Come ogni anno, INPS ha pubblicato il bando di accesso al bonus vacanze 2022 destinato ai pensionati, ai loro coniugi, ai figli disabili conviventi e a carico per la prenotazione dei loro soggiorni per la prossima estate.

Si chiama bando Estate INPSieme Senior 2022 – e somiglia molto al bando Estate INPSieme destinato ai giovani – e consiste nell’erogazione di un bonus in denaro per aiutare queste famiglie e prenotare i propri soggiorni presso le località di mare, montagna, lago, terme, o presso città culturali.

Come ogni anno, INPS ha messo a disposizione 3.850 contributi da assegnare a particolari categorie di pensionati e alle loro famiglie: tali contributi potranno essere utilizzati per soggiorni prenotati nei mesi di giugno, luglio, agosto, settembre e ottobre. Il rientro deve essere programmato entro il 1° novembre 2022.

Bonus vacanze INPS 2022: come funziona?

Come funziona il bonus vacanze INPS 2022?

Come abbiamo spiegato in un precedente articolo, anche quest’anno è possibile ottenere un bonus vacanze 2022, che non corrisponde al beneficio che era stato erogato nel 2020.

Mentre inizialmente era previsto un voucher vacanze da un minimo di 150 euro fino a un massimo di 500 euro da spendere per prenotare un soggiorno in Italia presso una delle strutture aderenti all’iniziativa, ad oggi il bonus vacanze ha cambiato volto e platea di beneficiari. Il bonus vacanze 2022 di cui abbiamo parlato deriva da una serie di sconti che si possono ottenere sui viaggi in Italia e all’estero (soprattutto per i giovani), oltre da dalle agevolazioni per la mobilità e l’alloggio.

Il bonus vacanze INPS 2022, invece, è un contributo che viene erogato dall’INPS alle famiglie dei pensionati, ai coniugi, ai figli disabili conviventi per permettere loro di trascorrere un soggiorno presso la località turistica preferita.

Non tutti possono ottenere il bonus vacanze INPS 2022: vediamo, quindi, quali sono i requisiti da soddisfare, quanto spetta ad ogni famiglia e come si può richiedere il bonus all’INPS.

Bonus vacanze INPS 2022: requisiti

Come abbiamo specificato sin dall’inizio del nostro articolo, il bonus vacanze INPS 2022 destinato ai pensionati non viene corrisposto alle prime persone che presenteranno la domanda all’Istituto, e nemmeno a coloro che possiedono un ISEE basso.

Nel bando Estate INPSieme senior sono stati fissati determinati requisiti che permettono di accedere al bonus vacanze 2022.

Possono inoltrare la propria domanda per ottenere il contributo vacanze, come spiega la sezione dedicata al bando INPS:

i pensionati appartenenti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, alla Gestione Dipendenti Pubblici e alla Gestione Fondo IPOST.

È indispensabile allegare alla domanda anche la propria attestazione ISEE, utile per determinare l’ammontare del buono vacanze da erogare. Qualora l’ISEE del beneficiario sia inferiore agli 8 mila euro, è prevista l’erogazione del bonus vacanze al 100%; se, invece, l’ISEE è superiore alla soglia, l’importo potrebbe essere erogato in forma ridotta. Oltre i 72 mila euro di ISEE è prevista l’erogazione di un buono vacanze dal valore tagliato al 60%.

Il contributo INPS per le vacanze, comunque, andrà a coprire i costi del soggiorno anche per il coniuge del beneficiario e per gli eventuali figli disabili conviventi.

Altrettante condizioni di utilizzo riguardano le mensilità durante le quali è possibile sfruttare il buono vacanze INPS: sarà possibile prenotare soggiorni in Italia, prezzo qualsiasi località marittima, montana, termale, culturale, esclusivamente nei mesi di giugno, luglio, agosto, settembre e ottobre. Il ritorno a casa non deve essere programmato oltre il 1° novembre 2022.

Bonus vacanze INPS 2022: gli importi

Quali sono i differenti bonus vacanze INPS 2022 che si possono ottenere grazie al bando? Sono previsti 3.850 contributi vacanze così suddivisi:

  • 1.000 bonus vacanze da 8 giorni (7 notti) e 2.000 bonus vacanze di 15 giorni (14 notti) per i pensionati appartenenti al Fondo Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali/Gestione dipendenti pubblici;
  • 250 contributi vacanze per 8 giorni (7 notti) e 600 bonus vacanze per 15 giorni (14 notti) destinati ai pensionati appartenenti alla Gestione Fondo IPOST.

Ciascun bonus potrà essere utilizzato esclusivamente in Italia per la prenotazione di un pacchetto turistico che comprenda l’alloggio presso una struttura turistico-ricettiva, il vitto comprensivo di tutte le giornate di vacanza, le eventuali spese di viaggio e tutto quello che riguarda possibili gite e/o escursioni.

In termini economici, possiamo anche delineare gli importi del bonus vacanze INPS 2022:

  • buono di 800 euro per i soggiorni della durata di 8 giorni (7 notti) in Italia;
  • buono di 1.400 euro per i soggiorni della durata di 15 giorni (14 notti) in Italia.

Ricordiamo che gli importi possono variare in base all’ISEE del beneficiario, dome riportato nel paragrafo precedente.

Bonus vacanze INPS 2022: come richiederlo

Una volta chiariti tutti i dettagli sui requisiti e gli importi del bonus vacanze INPS 2022, non rimane che capire entro quando presentare la propria domanda per ottenere i contributi per i soggiorni in Italia.

Come specificato dal sito web dell’INPS, la domanda per il bando Estate INPSieme senior 2022 si può presentare esclusivamente in via telematica a partire dalle ore 12 del 21 marzo 2022 ed entro le ore 12 del 15 aprile 2022.

La procedura operativa, quindi, prevede l’accesso al sito web dell’INPS – tramite le proprie credenziali SPID, CIE o CNS – e la ricerca sulla barra in alto del “bando Estate INPSieme Senior”, oppure l’inserimento della sigla ““AS150”. A questo punto si potrà reperire il modulo che andrà compilato in ogni sua parte: verranno richiesti dati personali del richiedente e dei partecipanti al soggiorno, recapito telefonico e l’IBAN sul quale erogare il contributo. Infine, andrà scelta anche la durata della vacanza (8 giorni oppure 15 giorni).

Bonus vacanze INPS 2022: quando arriva?

Non appena INPS avrà raccolto tutte le domande, entro il 18 maggio 2022 verranno stilate le graduatorie con i beneficiari del bonus vacanze 2022.

Una volta riscontrata la propria presenza in graduatoria, non resta che attendere l’accredito di un acconto da parte di INPS. Questo acconto corrisponde al 20% del totale del contributo previsto e viene erogato a partire dal 15 luglio 2022. La parte restante del contributo – pari all’80% – invece, verrà accreditata solo dopo lo svolgimento del soggiorno.

Ma non finisce qui. Una volta trascorso il proprio soggiorno nella località prescelta per le proprie vacanze, il beneficiario del buono INPS dovrà caricare sulla piattaforma la copia della fattura attestante il pagamento del soggiorno. Solo in questo modo INPS potrà verificare l’avvenuto svolgimento della vacanza e dunque disporre il pagamento della somma rimanente entro il 30 novembre 2022. Se la fattura dovesse essere caricata sul portale INPS oltre la data del 28 ottobre 2022 (entro la scadenza ultima del 15 novembre 2022), invece, il pagamento della seconda parte di contributo slitterebbe al 15 febbraio 2023.

Bando Estate INPSieme giovani 2022: come funziona?

Non tutti sanno che esiste anche un’altra possibilità di risparmio sul proprio soggiorno estivo in Italia e anche all’estero: INPS eroga ogni anno il bonus vacanze riservato i giovani che stanno frequentando la scuola elementare, media o inizio superiori. Un secondo bando, invece, è riservato ai ragazzi fino a 17 anni, che frequentano istituti superiori.

Stiamo parlando del bando Estate INPSieme giovani 2022, che permette di ottenere delle borse di studio per vivere esperienze anche fuori dall’Italia fino a due settimane.

Il bonus vacanze 2022 erogato da INPS per i giovani consiste in borse di studio che possono coprire soggiorni di una o due settimane in Italia, oppure di due settimane all’estero. 

Il bando si rivolge “ai figli, agli orfani e agli equiparati degli iscritti alla Gestione Fondo, ex IPOST, o alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, ex Fondo Credito”. È aperta la possibilità di iscrizione anche ai ragazzi disabili, che saranno opportunamente seguiti durante tutta la durata del soggiorno.

Vediamo quanto spetta a ciascuno.

Bando Estate INPSieme giovani 2022: requisiti e importi

Come per il bando Estate INPSieme senior, anche per i giovani sono stati fissati opportuni requisiti di accesso e importi differenti al variare del soggiorno prescelto.

Anzitutto, al primo bando possono iscriversi solo i ragazzi di età non superiore ai 14 anni: ciò significa che devono frequentare scuole elementari, medie o inizio superiori.

Esiste poi un secondo bando di concorso che permette di ottenere borse di studio anche per i ragazzi che frequentano la scuola secondaria di secondo grado, fino a 17 anni di età, sempre per soggiorni in Italia o all’estero.

Gli importi delle borse di studio possono avere diverse sfaccettature:

  • per i ragazzi fino a 14 anni sono previsti bonus da 800 euro per soggiorni di 8 giorni, oppure 1.000 euro per i soggiorni di due settimane;
  • per i ragazzi fino a 17 anni di età, invece, il contributo spetta fino a 2.000 euro.

Per calcolare il valore preciso, comunque, è necessario valutare anche l’ISEE. Fonte: Trend Online
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)