Connect with us

Senza categoria

Reddito di Cittadinanza, IL PAGAMENTO NON ARRIVA: PROBLEMI TECNICI DALL’INPS. Cosa sta accadendo e quando arrivano realmente i soldi

Pubblicato

il

reddito di cittadinanza

Il reddito di cittadinanza è una misura molto chiacchierata, ma arrivano novità importanti per il reddito grillino. Prima di vedere lo sblocco dell’assegno di marzo è importante sottolineare come proprio in questo mese il reddito di cittadinanza sia arricchito dell’Assegno unico, ma siano sorti anche errori.

Dunque se per tutti i non beneficiari del reddito di cittadinanza l’assegno unico andava effettivamente richiesto compilando l’apposita modulistica, i beneficiari di reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza se lo sono visti ricaricare direttamente sulla card gialla. Una grande boccata d’ossigeno per tante famiglie e specialmente per le famiglie numerose. Ma occhio ai controlli perché i controlli su reddito si fanno sempre più stringenti e tanti Italiani rischiano di perderlo a seguito dei continui ricalcoli.

Evitiamo i problemi

Se si hanno delle entrate extra come per esempio quelle per un lavoro occasionale, è fondamentale dichiararle all’INPS altrimenti si rischiano salate sanzioni e si rischia anche di perdere il prezioso reddito.

Ma vediamo insieme le date delle ricariche. Questo mese sono sorte delle polemiche attorno al reddito grillino perchè le prime ricariche ad alcuni erano arrivate in ritardo. Un ritardo può essere assai problematico per i beneficiari e dunque quella questione aveva portato l’INPS a piegare che questo mese c’erano alcuni problemi tecnici relativi alla regolare erogazione del reddito.

Disguidi: vediamo le date

Per chi deve ricevere la prima ricarica del reddito di cittadinanza è bene sottolineare che questa è già avvenuta il 15 marzo (se tutto è andato bene). Dunque chi riceve la prima ricarica l’ha già ricevuta il 15 marzo ma in quella data l’ha ricevuta già anche chi beneficia del primo pagamento dopo il rinnovo. Sempre in quella data sono arrivati anche gli eventuali arretrati. Per quanto riguarda invece la ricarica per tutti gli altri, questa avverrà in anticipo questo mese già oggi venerdì 25 marzo. Infatti il consueto giorno del 27 del mese questa volta cade di domenica.

Verifica se è tutto a posto

Una notizia positiva sicuramente perché dunque già da oggi i beneficiari di reddito e pensione di cittadinanza potranno dedicarsi alle spese del fine settimana. Ma prima di fare qualsiasi spesa è meglio controllare e questo si può fare sul sito del reddito di cittadinanza. Infatti accedendo con il proprio Spid o anche con la carta d’identità elettronica attraverso il portale si può verificare se effettivamente la ricarica sulla propria card gialla è stata effettuata e controllare anche il saldo.

Pagamento bloccato, il messaggio che rassicura tutti i beneficiari

I problemi tecnici dell’Inps in realtà potrebbero essere la causa del Reddito di Cittadinanza ancora non pagato.

Per coloro che dovrebbero ricevere la ricarica ordinaria ma non hanno il pagamento in lavorazione, non si tratterebbe di blocco del sussidio ma solo di un problema che si dovrebbe risolvere entro la fine del mese. Il pagamento quindi potrebbe arrivare anche oltre il 28 marzo. Attendiamo comunque conferme da parte dell’Inps.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)