Connect with us

Senza categoria

Uccisa a 16 anni, Elisa stroncata all’improvviso dalla malattia: “Era una promessa della ginnastica artistica”. L’ultimo saluto

Pubblicato

il

Elisa Antonacci

RIMINI. Ennesima giovane vita stroncata. Il nome di Elisa per un memorial. Perché quella piccola, grande campionessa continui a vivere per sempre nel cuore della sua società – la Polisportiva Celle Rimini – e di tutti i giovanissimi che alla ginnastica artistica si avvicinano, come un tempo fece lei, anche solo per curiosità.

A poche ore dalla morte di Elisa Antonacci, 16 anni, stroncata sabato scorso da una leucemia, c’è la voglia – e il bisogno – di non lasciarsi sopraffare dal dolore. Perché alla pena di mamma Alessandra (rimasta sola dopo la prematura scomparsa del marito, Giuseppe, portato via da una malattia un mese fa) si può rispondere solo asciugandosi le lacrime e dandosi da fare per tenere alto il ricordo di una giovane atleta, che alla vita sorrideva e la divorava per la curiosità.

Elisa

Come riporta Il Resto del carlino, ha lottato con il cuore e con la testa contro quella malattia che le era stata diagnosticata poco più di un mese fa. Un male che si era presentato con una spossatezza che non si giustificava più con la semplice stanchezza. Gli esami clinici sono stati impietosi: leucemia.

Ha lottato con tutta la grinta che aveva, come quando saliva sulla trave. Sui social circola un video quando lei, appena 12enne, affrontava con sicurezza una prova proprio su quell’attrezzo.

Elisa ha provato a reagire e a battersi, ma è stata sconfitta solo da un avversario troppo più grande di lei. Perciò la Polisportiva Celle Rimini è intenzionata a dedicare la gara sociale del 12 aprile al suo piccolo angelo, con la volontà che quella gara possa diventare una data fissa per un memorial giovanile.

“Elisa era una ragazza educata e gentile – ricorda con un filo di voce l’allenatrice Michela Carlini – ma grintosa quando affrontava le gare. Una ginnasta che tutti vorrebbero allenare, una compagna di squadra fantastica e un bellissimo esempio per le giovani promesse”. Tante compagne di squadra, allenatori, dirigenti della Polisportiva Celle, con la divisa, ma anche compagni di scuola e amici saranno presenti, oggi per l’ultimo saluto a Elisa. (IlRestodelCarlino)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)