Connect with us

Senza categoria

Bonus PER TUTTI, FINO A 800 euro e senza ISEE! Il regalo di Draghi: ecco come averlo, tutte le ultime novità

Pubblicato

il

bonus

BONUS. Bonus per tutti anche nel 2022. Nell’anno in corso sono ancora molti i contributi richiedibili anche in assenza di ISEE. Tra le tante agevolazioni introdotte dal Governo Draghi alcune permettono di ottenere cumulativamente fino a 800 euro. Attenzione perché si tratta di una chance offerta a tutti, indipendentemente da vincoli reddituali.

Bonus a tutti, 100 degli 800 euro no ISEE per la Tv: in cosa consiste

Il primo dei Bonus per tutti che complessivamente permettono alle famiglie di ottenere fino a 800 euro di contributi è il Bonus TV da 100 euro.

Stiamo parlando di un’agevolazione no ISEE, da richiedere senza presentare domanda ad un particolare Ente, come invece avviene per quota parte dei Bonus al momento in circolazione.

Ma entriamo nei dettagli del primo Bonus per tutti di complessivi 800 euro.

Il Bonus senza ISEE da 100 euro di cui stiamo parlando altro non è che l’agevolazione concessa del Governo Draghi per l’acquisto di un nuovo televisore, previa rottamazione di un vecchio dispositivo considerato non conforme ai nuovi standard del digitale terrestre entrati in vigore lo scorso marzo.

Un Bonus per tutti che garantisce a tutti 100 degli 800 euro cumulativamente ottenibili senza presentazione della certificazione ISEE.

In pratica, tutti potranno servirsi dell’incentivo per godere di uno sconto di 100 euro sull’acquisto di un nuovo televisore, rottamando direttamente in negozio o consegnando presso un’isola ecologica un vecchio televisore tecnologicamente considerato obsoleto.

Occhio però al prezzo di listino dell’apparecchio televisivo che andremo ad acquistare. Questo perché l’importo del Bonus TV per tutti spettante è strettamente correlato al costo della nuova tv.

In altre parole, lo sconto implicito nel Bonus no ISEE viene calcolato applicando all’importo pagato il 20%.

Anche la modalità di richiesta dell’agevolazione inglobata nel Bonus per tutti da 800 euro non è soggetta a particolari vincoli. Si potrà accedere allo sconto, senza ISEE, presentando alla cassa il modellino messo a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico, scaricabile da QUI.

Attenzione alla rottamazione del vecchio televisore. Senza la consegna al rivenditore o all’ecopiazzola dell’ormai obsoleto dispositivo non si potrà usufruire del Bonus per tutti del valore di 100 euro.

Bonus per tutti, 500 degli 800 euro in regalo da Draghi per la casa: senza ISEE, come funziona

Il secondo Bonus per tutti che insieme agli altri concorre a determinare gli 800 euro di contributi senza ISEE richiedibili nel 2022 è il Bonus mobili ed elettrodomestici.

Un’agevolazione rientrante nel pacchetto dei Bonus casa che mette a disposizione dei richiedenti 500 euro per un decennio, ridimensionato dal Governo Draghi negli importi rispetto allo scorso anno.

Nello specifico, si potrà ottenere il rimborso delle spese sostenute per arredare la propria casa senza superare però il tetto di 5000 euro.

Anche in questo caso, il Bonus per tutti potrà essere ottenuto solo nel rispetto di specifiche condizioni. Nonostante si tratti di un’agevolazione no ISEE, si potrà richiedere solo sugli edifici ad uso abitativo già esistenti su cui siano stati eseguiti lavoro di ristrutturazione, restaurazione o di ammodernamento.

Rispettate queste semplici regole, si potrà godere tranquillamente del Bonus per tutti da 500 euro. 

Chiariti questi aspetti ci resta da concentrarci sul funzionamento del secondo contributo che concorre a formare il Bonus per tutti 800 euro.

La misura in sé rende agevolabili le spese supportate per l’acquisto di componendi d’arredo, mobili ed elettrodomestici di qualsiasi dimensione, indicati nella guida messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Naturalmente si dovrà trattare di mobili ed elettrodomestici nuovi di zecca, altrimenti non si potrà godere del Bonus per tutti di 500 euro erogato per dieci anni.

Bonus a tutti no ISEE, quali sono gli importi

Entriamo nel merito del secondo Bonus no ISEE. Quello che insieme al Bonus TV da 100 euro e all’ultima agevolazione trattata nel paragrafo successivo permetterà ai richiedenti di ottenere fino a 800 euro.

Prima di passare agli importi, una precisazione va fatta sui beneficiari. Anche se rientra a pieno titolo nel pacchetto delli Bonus senza ISEE, non a tutti verranno garantiti i 500 euro.

Trattandosi di una detrazione fiscale, la cifra del Bonus per tutti riconfermato dal Governo Draghi dipenderà dall’importo speso per acquistare i mobili e gli elettrodomestici.

Il richiedente, infatti, otterrà il rimborso del 50% di quanto speso purché il costo sostenuto non sia superiore al tetto massimo di 10.000 euro.

In ogni caso, la restituzione verrà spalmata su 10 anni, mentre l’importo massimo di Bonus per tutti ottenibile annualmente è di 500 euro.

Attenzione, però, il Bonus in questione è diverso dal primo anche se rientra nel gruppo delle agevolazioni che assicurano ai cittadini un importo complessivo di 800 euro. In cosa si differenzia?

Il Bonus per tutti da 500 euro non offre uno sconto e non verrà elargito in denaro, ma sotto forma di detrazione fiscale.

Bonus per tutti da 800 euro, no ISEE: quali requisiti

Concludiamo la nostra disamina sul Bonus per tutti di 800 euro analizzando l’ultima misura senza ISEE che concorre alla sua determinazione.

Stiamo parlando di un’agevolazione che permette di ottenere fino a 180 euro annui per certi versi molto simile al Bonus mobili ed elettrodomestici visto in precedenza.

Anche in questo caso, i 180 euro verranno garantiti per dieci anni assicurando un Bonus complessivo di 1800 euro.

Un Bonus per tutti che rende agevolabili le spese sostenute per rinnovare il look esterno dei propri immobili,meglio conosciuto come Bonus Verde, che potrà essere utilizzato per mettere a nuovo i giardini, le coperture a verde, installare nuove recinzione e via dicendo.

Ma passiamo ai requisiti. Trattandosi di un Bonus senza ISEE non è necessario presentare l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente per poterne usufruire, come tutti gli altri contributi inglobati nel Bonus complessivo di 800 euro.

L’unico requisito da rispettare riguarda il suo utilizzo: lo si potrà chiedere solo su immobili interessati da lavori di ristrutturazione.

L’agevolazione si sostanzia in una detrazione fiscale del 36% da calcolare su una spesa massima di 5.000 euro. Da un semplice calcolo, l’ammontare massimo di Bonus per tutti fruibile è di 180 euro all’anno.(TRENDONLINE)

 

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)