Connect with us

Senza categoria

NUOVI BONUS SENZA ISEE, C’E’ LA CONFERMA DA DRAGHI. Ecco a chi spettano e come fare le richieste

Pubblicato

il

bonus

Nuovi bonus senza ISEE 2022 in arrivo col Decreto Aiuti! Con l’ultimo decreto per le famiglie italiane il Governo Draghi ha voluto finanziare bonus e supporti economici per oltre 11 miliardi di euro. Si parla di una svolta per tutte le famiglie, dal momento che con questa manovra molti bonus nasceranno, e altri invece verranno riconfermati.

Purtroppo né l’iperinflazione né la crisi energetica dovuta al conflitto russo-ucraino stanno vertendo al termine, e per i prossimi mesi gli italiani dovranno continuare a ritrovarsi un carrello della spesa sempre più costoso, nonché una bolletta energetica sempre più alta.

Avevamo trattato alcuni bonus specifici per le famiglie in un precedente articolo, e proprio per la questione relativa al caro bollette e ai rincari alimentari.

In questo caso parleremo di bonus che spetteranno a tutti, senza discriminazioni anagrafiche o relative al nucleo familiare.

E in particolar modo vedremo i cosiddetti bonus senza ISEE, cioè quelli che non richiedono la presentazione dell’attestazione ISEE in corso di validità, prevista invece anche per supporti assistenziali come Reddito di Cittadinanza e Assegno Unico Universale.

Bonus senza ISEE 2022, Draghi regala fino a 200 euro a tutti! Ecco come funziona

Tra i bonus senza ISEE 2022 previsti dal Decreto Aiuti il Governo Draghi ha puntato molto sul bonus 200 euro per tutti i lavoratori e pensionati INPS.

Si tratta di un beneficio una tantum per tutti coloro che hanno un reddito medio-basso, purché appartenenti alle seguenti categorie:

  • lavoratori dipendenti pubblici e privati,
  • lavoratori stagionali,
  • cassaintegrati a zero ore,
  • percettori del Reddito di Cittadinanza,
  • collaboratori domestici,
  • disoccupati.

Recentemente avevano ipotizzato il fatto che come requisito per l’accesso a questo bonus fosse richiesta l’attestazione ISEE in corso di validità. In realtà è sempre più probabile che verrà previsto come requisito non l’attestazione ISEE, ma la Dichiarazione dei Redditi.

In poche parole, si avrà un bonus senza ISEE 2022 da 200 euro, ma solo se hai già provveduto a fare il Modello 730 o Redditi. Per certi versi è meglio il Modello 730 all’ISEE, dal momento che la stima reddituale dell’indicatore a volte gioca brutti scherzi, specie tra scala di equivalenza e intestazioni im/mobiliari.

Stando alle ultime disposizioni, il reddito limite previsto sarà di 35.000 euro lordi annui. Solo chi ha un reddito inferiore a questo limite potrà beneficiare dei 200 euro.

Su questo bonus però il Governo deve ancora chiarire tutte le linee guida, in particolare per l’iter procedurale per la richiesta, e la sua erogazione. Si ipotizza la gestione di questo bonus senza ISEE 2022 da parte dell’INPS, anche per via dei suoi precedenti nella gestione stessa del Reddito di Emergenza.

Bonus senza ISEE 2022, Draghi riconferma i voucher benzina da 200 euro! Possibile incremento a 450 euro! Ecco come

Altro bonus senza ISEE 2022 che il Governo Draghi ha voluto riconfermare è il bonus benzina 200 euro. Più la possibilità di beneficiare di un fringe benefit fino a 450 euro.

Nel primo caso, se sei un lavoratore dipendente privato, potrai avere l’esenzione fiscale per l’utilizzo del voucher carburante.

Quest’ultimo è un buono che ti dovrebbe spettare da parte del tuo datore di lavoro, a patto che quest’ultimo abbia provveduto ad acquistarli presso una compagnia di rifornimenti presente sul suolo italiano.

Ricordiamo che questo bonus non è previsto per chi è lavoratore dipendente pubblico o lavoratore autonomo.

Si parla di un’estensione possibile per tutti coloro che possono già beneficiare del fringe benefit fiscale da 250 euro circa. Di norma puoi beneficiare di una serie di benefici e trattamenti assistenziali o emergenziali, ma a fine anno, se superano la quota massima di 250 euro, saranno soggetti a tassazione IRPEF.

Essendo già esentati, teoricamente potrai beneficiare di un fringe benefit complessivo di 450 euro. Più il fatto di avere il taglio delle accise prorogato fino all’8 luglio.

Questo forse è il migliore bonus tra tutti quelli previsti a livello automobilistico. I famosi 20-30 centesimi di risparmio sulle accise sono ora garantiti fino all’8 luglio. A questi si aggiunge anche la riduzione dell’IVA al 5% per chi ha la macchina a metano.

Questi ultimi benefici sono decisamente per tutti, e non solo per i lavoratori dipendenti. Ma anche un altro bonus senza ISEE non scherza affatto!

Bonus senza ISEE 2022, Draghi rinforza il Bonus TV! Ecco come avere fino a 100 euro di sconto!

Altro bonus senza ISEE 2022, che il Governo Draghi ha voluto rinforzare, è il bonus TV. Si tratta del bonus previsto per l’acquisto di un nuovo televisore compatibile con le attuali frequenze del Nuovo Digitale Terrestre.

Però attenzione, perché il bonus TV di cui parliamo in questo articolo non è il bonus TV e Decoder, cioè lo sconto da 50 euro (30 se in accumulo) per l’acquisto anche di un nuovo decoder. Anche perché quest’ultimo richiede l’attestazione ISEE in corso di validità.

Parliamo del bonus TV da 100 euro, che prevede non l’attestazione ISEE, ma il certificato di avvenuto smaltimento presso un centro di raccolta RAEE.

Si parla propriamente di bonus rottamazione TV, e bisogna anche provvedere alla presentazione di un altro documento: l’autocertificazione relativa al pagamento del Canone RAI.

Anche questo bonus ha avuto ulteriori finanziamenti dal Governo, dal momento che oltre tre milioni di beneficiari l’hanno richiesto. Pertanto non manca molto al momento in cui il fondo verrà esaurito del tutto.

Al peggio, potrai richiedere un altro nuovo bonus senza ISEE.

Bonus senza ISEE 2022, Draghi da l’ok per i 60 euro sui trasporti! Ecco il nuovo rimborso

Oltre al bonus 200 euro il Governo Draghi ha creato un nuovo bonus senza ISEE 2022, in pratica un “bonus 60 euro“.

Parliamo di un buono da 60 euro previsto per l’acquisto di abbonamenti relativi al:

  • trasporto pubblico locale,
  • trasporto pubblico regionale,
  • trasporto pubblico interregionale.

Per certi versi ricorda molto il Bonus Mobilità 2022, ma in quest’ultimo caso abbiamo davanti un beneficio fiscale per tutti coloro che hanno provveduto ad acquistare questi abbonamenti sopramenzionati nel secondo semestre del 2020.

Anche se si parla di 750 euro, il Bonus Mobilità sarà accessibile solo come credito d’imposta, quindi solo per coloro che presentano una Dichiarazione dei Redditi.

Anche in questo caso, come nel precedente bonus 200 euro, non è stato ancora chiarificato se sarà necessario provvedere ad un’attestazione ISEE in corso di validità o del Modello 730.

Si parla di un requisito reddituale massimo di 35.000 euro, lo stesso previsto per il bonus 200 euro.

Purtroppo, come detto in precedenza, mancano ancora ulteriori informazioni in merito all’iter procedurale, oltre a far chiarezza sulla questione “ISEE sì, ISEE no”.

Probabilmente, come controtendenza al precedente Governo, Draghi vorrà impostare la maggior parte dei benefici sul piano del credito d’imposta, così da evitare erogazioni incontrollabili, e difficili da accertare. Purtroppo nel precedente Governo questi eventi non sono mancati.

Nel caso in cui venga richiesto definitivamente il Modello 730, basterà prendere un appuntamento al CAF, e consegnare la relativa documentazione entro e non oltre il 30 settembre 2022. Fonte: Trend Online
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)