Connect with us

Senza categoria

Assegno Unico: L’INPS RADDOPPIA IL PAGAMENTO. SCATTA L’ACCREDITO DOPPIO, date e orari esatti da segnare. Le ultime

Pubblicato

il

Assegno Unico

Pagamento Assegno Unico INPS in dirittura di arrivo. Ancora una volta, molte famiglie con figli a carico lamentano ritardi nell’erogazione degli importi per quanto concerne le mensilità di marzo e aprile 2022, seppur l’Istituto Nazionale di Previdenza sociale aveva rassicurato sul pagamento a fine aprile.

Per questo motivo, si fa strada la possibilità di avere un doppio pagamento INPS a maggio 2022, come risultato degli importi di marzo e aprile 2022 non giunti ancora a destinazione.

Le segnalazioni fatte dalle famiglie beneficiarie dell’Assegno Unico non sono mancate. Nonostante l’Ente sia intervenuto tempestivamente dissipando i malumori, molte famiglie continuano a inviare sollecitazioni sul mancato pagamento INPS delle quote di Assegno Unico di competenza di marzo e aprile 2022.

Altri nuclei familiari, invece, hanno ricevuto un parziale accredito, o meglio non corrispondente a quanto effettivamente dovuto.

L’Istituto di Previdenza ha chiarito ogni sorta di dubbio sui pagamenti INPS Assegno Unico marzo 2022 non elargiti: la situazione si sarebbe risolta massimo nella prima settimana di aprile 2022.

Stessa comunicazione è stata data per i pagamenti INPS dell’Assegno Unico di aprile 2022, la cui erogazione, stando a quando comunicato da parte dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, si sarebbe dovuta completare entro il 2/3 maggio.

Sfortunatamente, è andata diversamente. Molte famiglie continuano a segnalare ritardi ed errori nei pagamenti di aprile 2022, così come a marzo.

Ma quindi cosa bisogna fare se il pagamento INPS di una delle due mensilità (aprile e marzo) non è arrivato? Inutile prendere di mira il contact center dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.

I pagamenti INPS degli arretrati dell’Assegno Unico e Universale prima o poi arriveranno.

Le famiglie devono aspettarsi un doppio pagamento INPS dell’Assegno Unico a maggio 2022? L’ipotesi non è completamente da escludere.

INPS, pagamento Assegno Unico: doppio a maggio 2022? Le ultime

Ancor prima di capire se sia possibile un doppio pagamento INPS Assegno Unico maggio 2022, cerchiamo di comprendere quali sono i problemi che le famiglie beneficiari del sussidio stanno riscontrando negli ultimi mesi.

Pur essendo molti i nuclei familiari che non hanno ricevuto l’accredito dell’Assegno Unico di marzo e aprile 2022, gli occhi sono tutti puntati sui pagamenti INPS dell’Assegno di competenza di maggio.

Eppure il problema non è da sottovalutare, considerate le segnalazioni che ancora continuano ad arrivare. 

I nuclei familiari graziati dai ritardi hanno ricevuto i pagamenti INPS sia di marzo che di aprile 2022 alle date comunicate dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. Molti altri, invece, rimangono in attesa delle erogazioni.

Stando a quanto comunicato dall’Istituto, i ritardi di marzo sono ormai superati: la maggior parte delle famiglie ha ricevuto il pagamento INPS dell’Assegno Unico ad aprile. 

Resta da sciogliere il nodo sulle mancate erogazioni dell’Assegno Unico dello scorso mese. Non c’è però da preoccuparsi: le somme spettanti prima o poi confluiranno nelle tasche delle famiglie beneficiarie, magari grazie ad un doppio pagamento INPS dell’Assegno Unico a maggio 2022.

Pagamento Assegno Unico INPS, ritardi ad aprile: doppio accredito a maggio 2022?

Mentre il pagamento INPS dell’Assegno Unico di competenza di marzo è stato elargito alla maggior parte delle famiglie beneficiarie, tranne alcune eccezioni, a far parlare di sé questa volta è l’ennesimo ritardo fatto registrare negli accrediti di aprile.

Anche in questo caso l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ha fornito delucidazioni al riguardo. Innanzitutto, occorre verificare lo stato della domanda.

Se l’istanza è stata accolta, il pagamento INPS Assegno Unico di aprile 2022 è andato a buon fine. In caso contrario, cioè se il pagamento INPS non è giunto a destinazione dal 2 al 3 maggio 2022, c’è qualche problema. 

Niente allarmisti. In questo caso, basta consultare il fascicolo previdenziale del cittadino, nell’area del sito INPS accessibile solo tramite SPID, CNS (Carta Nazionale dei Servizi) o CIE (Carta d’Identità Elettronica).

Ricordiamo che dalla stessa sezione è possibile consultare non solo lo stato del pagamento INPS dell’Assegno Unico, ma anche le date di accredito.

Ma cosa bisogna fare nel caso in cui il pagamento INPS non risultasse? Le famiglie possono sperare di ricevere un doppio pagamento INPS Assegno Unico a maggio 2022.

INPS, doppio pagamento Assegno Unico maggio 2022: tutte le date

Prima ancora di snocciolare le date INPS riferire al pagamento dell’Assegno Unico di maggio 2022, occorre chiarire un paio di aspetti. 

La mancata ricezione da parte delle famiglie dei pagamenti INPS di aprile, a causa dei ritardi accumulati dallo stesso Ente, non influisce minimante sul diritto delle famiglie a ricevere quanto dovuto.

Come anticipato in chiusura del precedente paragrafo, infatti, gli arretrati non versati potrebbero confluire nel pagamento Assegno Unico di maggio, generando nel mese un doppio accredito.

Ma veniamo alle date. Iniziamo col dire che l’eventualità di avere un doppio pagamento INPS Assegno Unico a maggio 2022 non determina alcuna variazione nei giorni di accredito.

Tutte le famiglie che hanno presentato la domanda per il sussidio nei mesi scorsi, o comunque entro il 30 giugno 2022, riceveranno il pagamento INPS dell’Assegno Unico di competenza di maggio a partire dal 14 del mese, fino al termine dello stesso.

Questo perché non è prevista una data fissa di erogazione. Attenzione, però, stiamo parlando di date puramente indicative: nulla vieta che ci siano ritardi nelle erogazioni o slittamenti.

INPS, pagamento Assegno unico: doppio a maggio? Ecco le date e le ultime novità

Spostiamoci sul doppio pagamento INPS Assegno Unico maggio 2022, quello dato dalla somma dei pagamenti INPS di marzo e aprile 2022 non ancora elargiti alle famiglie a causa di ritardi dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.

Sull’eventualità di avere un doppio pagamento nel mese in corso, l’INPS è stato chiaro. La possibilità si presenta solo nel caso di errori e ritardi commessi dallo stesso ente che hanno portato ad un mancato accredito dell’Assegno Unico di competenza di marzo e di aprile.

Ma a quali date gli arretrati potrebbero confluire nelle tasche dei beneficiari? L’assegno Unico di marzo potrebbe arrivare nei primi giorni di maggio, quello di aprile nell’orizzonte temporale dal 14 al 30 del mese in corso.

Pagamento Assegno Unico maggio 2022: quali sono gli importi INPS

L’Assegno Unico e Universale, entrato in vigore lo scorso gennaio, rientra nell’insieme delle prestazioni erogate dall’INPS alle famiglie con figli a carico entro il ventunesimo anno di età.

Un sostengo accessibile con o senza ISEE, quindi a carattere universale. Ma come vengono determinati gli importi dei pagamenti INPS spettanti ai nuclei familiari risultati beneficiari del contributo?

Sulla base dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente e della composizione numerica del nucleo richiedente.

Nello specifico, un Assegno Unico di 175 euro verrà elargito mensilmente alle famiglie con ISEE sotto i 15.000 euro, mentre 50 euro mensili (importo minimo) spettano ai nuclei con ISEE superiore a 40.000 euro.

Una disciplina diversa si applica ai nuclei familiari con figli a carico dai 18 ai 21 anni di età. Se l’ISEE non oltrepassa i 15.000 euro si potranno avere 85 euro mensili di Assegno Unico, sopra la soglia di 40.000 euro, invece, un pagamento INPS di appena 25 euro.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)