Connect with us

Senza categoria

INPS, E’ UFFICIALE: CI SONO LE NUOVE DATE DEI PAGAMENTI. RdC, Assegno Unico, NASpI, Bonus Irpef e pensioni. TUTTI I GIORNI DA SEGNARE

Pubblicato

il

INPS

Eccoci con una nuova rubrica settimanale dei pagamenti INPS. L’istituto nazionale per la previdenza sociale dovrà procedere in questi giorni con i versamenti della Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego, il Reddito di Cittadinanza e il Bonus Irpef da 100 €, ma non è finita qui.

INPS partiamo con la NASpI, la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego quando arriva?

Ormai, come sottolinea anche Mr LuL nel suo video, nulla è certo quando parliamo di INPS. Sono stati moltissimi, infatti, i ritardi degli ultimi mesi, partendo dal RdC, le integrazioni dell’Assegno Unico oppure della Social Card.

Per ora, però, la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego pare essere puntuale – pur sempre con la diversificazione dei pagamenti da percettore a percettore – e arriverà proprio in questa settimana.

Gli accrediti partiranno oggi stesso, 9 maggio 2022, e proseguiranno per tutta la settimana. Abbiamo date anche per domani, 10 maggio, per l’11 e per il 13. Ricordiamo che i pagamenti non vengono erogati tutti lo stesso giorno, pertanto, per verificare la data esatta in cui vi verrà fatto l’accredito occorre entrare sul fascicolo online del cittadino di INPS.

L’accesso, ormai, avviene solo tramite una delle tre identità digitali

  • SPID, Sistema Pubblico per l’Identità Digitale;
  • CNS, Carta Nazionale dei Servizi;
  • CIE, Carta di Identità Elettronica.

Ricordiamo, infine, che la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego 2022 presenta delle novità molto importanti:

  • Innanzitutto, da gennaio 2022 è stato riapplicato il taglio del 3 % sull’importo che era stato congelato con il provvedimento di legge del 25 maggio 2021 Dl Sostegni Bis;
  • Poi, sempre dal 1° gennaio 2022, la prestazione può essere richiesta e percepita da tutti gli operai agricoli a tempo indeterminato.

INPS, ecco i pagamenti del Reddito di Cittadinanza: anticipi o ritardi?

Passiamo, ora alla prestazione a 5 Stelle del reddito di cittadinanza. Quando verrà effettuata la ricarica di maggio 2022? Sappiamo che INPS i mesi scorsi ha fatto un po’ di pasticci.

Sicuramente non ha versato la ricarica di RdC ai nuclei che avevano al proprio interno un soggetto disabile o ha ritardato il pagamento ad alcune famiglie per motivi ancora ignoti. (In questo secondo caso il pagamento è arrivato nelle giornate successive alle date standard.)

Ma quindi quando arriverà il Reddito di Cittadinanza di maggio 2022? Il RdC di maggio di metà mese arriverà tra il 13 e il 16 maggio. Perché non c’è una data precisa? Semplice, perché il 15 del mese capiterà di domenica e non è ancora chiaro se INPS provvederà a pagare il beneficio economico a cinque stelle con un anticipo di due giorni o un ritardo di una giornata.

Nelle mensilità passate l’istituto nazionale per la previdenza sociale, in questi casi specifici, ha pagato la prestazione economica mensile in anticipo rispetto al solito, ma stando agli ultimi avvenimenti ancora non è chiaro se procederà in anticipo o meno.

RdC INPS, le due differenti ricariche: metà e fine mese

Apriamo una piccola parentesi per ricordare che le date per le ricariche di Reddito di Cittadinanza sono due: metà mese e fine mese, il 15 e il 27.

  • La prima è riservata unicamente ai primi percettori che hanno richiesto il RdC all’INPS per la prima volta in assoluto nel mese di aprile 2022;
  • Ma è altresì riservata a quelli che Mr LuL chiama scherzosamente i “rinnovators”, coloro che hanno richiesto ad aprile 2022 il rinnovo, dopo aver percepito il Reddito di Cittadinanza per 18 mensilità conclusesi a marzo;
  • Infine, la prima ricarica arriva il 15 anche per coloro che attendono eventuali arretrati, come coloro che non hanno consegnato l’ISEE 2022 nei termini (31 gennaio 2022) e che si sono visti sospendere il RdC da INPS.

La data del 27, invece, è la data ordinaria delle ricariche del Reddito di Cittadinanza, ma anche delle Pensioni di Cittadinanza per gli over 65.

Inps, Assegno Unico sul Reddito di Cittadinanza: quando?

Ancora non è ben chiaro quando arriverà l’integrazione dell’Assegno Unico per figli a carico fino ai 21 anni per i percettori di Reddito di Cittadinanza.

Sappiamo, infatti, che non tutti hanno ricevuto la ricarica di competenza marzo 2022. Pare che l’istituto nazionale per la previdenza sociale stia permettere in circolazione un modulo, chiamato RdC com esteso AUU, per tutti i percettori di reddito di cittadinanza che appartengono a nuclei familiari differenti da “famiglie tradizionali”, ad esempio, parliamo di:

  • nuclei familiari con genitori separati o divorziati non conviventi
  • nuclei familiari con minori in adozione
  • nuclei familiari in cui la madre abbia meno di 21 anni
  • altri casi

è possibile che, per i nuclei con entrambi i genitori conviventi che siano in regola con il pagamento, la ricarica di RdC di INPS integrata con l’Assegno Unico e Universale arrivi nelle due date standard: o dal 13 al 16, oppure il 25 maggio 2022.

INPS, quando arriva il Bonus Irpef da 100 €?

Arriviamo a uno degli ultimi pagamenti del mese, anche se le ricariche sono state anticipate rispetto al solito.

Il Bonus Irpef di 100 €, ex Bonus Renzi da 80 euro, arriverà dal 16 maggio in poi, dunque, da lunedì prossimo. Controllate il vostro fascicolo online di INPS.

Ricordiamo che l’importo di questo sostegno è standard ed è di 100 € per ciascun lavoratore, anche se è erogato anche ai percettori della Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego NASpI.

Questo Bonus ha subito alcune modificazioni con la Legge di Bilancio 2022. In particolare, non potrà più essere percepito da coloro che hanno redditi sopra i 15 mila euro. Prima la fascia massima era di 18 mila euro.

Potranno continuare a percepirlo coloro che hanno redditi superiori a 15 mila euro e che sono stati penalizzati, rispetto agli scorsi anni, dal nuovo sistema Irpef.

Ricordiamo che gli accrediti del Bonus Irpef funzionano sempre così: prima viene erogata la Naspi nella prima metà del mese, poi, INPS procede con il pagamento dell’ex Bonus Renzi.

INPS, le pensioni di giugno quando arriveranno?

Concludiamo la nostra breve guida parlando delle pensioni di giugno 2022. Possiamo già immaginare che l’erogazione non subirà alcun tipo di anticipo, ma anzi l’accredito dell’istituto nazionale per la previdenza sociale INPS arriverà mercoledì 1° giugno 2022 per coloro che attendono l’accredito sul proprio conto corrente, libretto di risparmio o carta postepay;

ma arriverà anche a coloro che devono prelevare i contanti presso uno degli sportelli ATM posti al di fuori degli uffici postali.

Per coloro che dovranno recarsi fisicamente agli uffici di Poste Italiane, invece, verrà esposto il solito calendario in ordine alfabetico per il cognome del percettore, al di fuori dell’ufficio stesso.

Lo scorso mese di maggio gli accrediti sono partiti il due e sono terminati il sei, è possibile che quel mese di giugno gli accrediti partano il 1°, proseguano venerdì 3 e sabato 4 maggio, per poi riprendere dal lunedì sei fino al mercoledì 8.

A seguito della cessazione dal 31 marzo prossimo dello Stato di emergenza per il Covid-19, Poste Italiane comunica che a partire dal mese di aprile sarà ripristinato il normale calendario di pagamento delle pensioni. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.poste.it o contattare il numero verde 800 00 33 22.

Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)