Connect with us

Senza categoria

NUOVO BONUS 300 euro A FAMIGLIA PER SEMPRE E SENZA ISEE: DOMANDE GIA’ ATTIVE. Ecco come fare la richiesta: affrettati per non perdere il sussidio

Pubblicato

il

bonus figli

BONUS. Al via il nuovo bonus 300 euro a famiglia senza ISEE: cos’è e come funziona? A partire dal 31 maggio 2022potrebbero essere in arrivo nuovi incentivi per la digitalizzazione e in particolare un contributo economico fino a 300 euro per tutti e senza ISEE utile per l’installazione di una connessione ad Internet veloce pari ad almeno 30 Mbps al secondo.

Se nella tua famiglia non è attiva nessuna connessione, oppure quella attuale non è soddisfacente, Infratel dà a tutti la possibilità di migliorare la propria connessione ad Internet grazie a questo nuovo bonus 300 euro a famiglia. Non serve l’ISEE, ma ci sono dei requisiti minimi da soddisfare.

Vediamo subito come funziona il bonus Internet veloce da 300 euro a famiglia: a chi spetta, come ottenerlo, quando presentare la domanda. Ultime notizie e novità.

Nuovo bonus 300 euro a famiglia: voucher Internet veloce per tutti!

Al via il nuovo bonus 300 euro a famiglia, ma di che cosa si tratta? Dopo l’introduzione del bonus 200 europer i lavoratori, i pensionati, i disoccupati e i titolari RdC, spunta un voucher Internet veloce fino a 300 euro a famiglia. Come funziona?

La fase due del bonus pc e Internet, prevede due agevolazioni: l’una per le imprese, l’altra per le famiglie. Il bonus Internet fino a 2.500 euro è destinato a piccole e medie imprese o Partite Iva, mentre è in discussione la possibile introduzione di un nuovo bonus Internet per le famiglie da 300 euro senza ISEE per tutti. 

Grazie a questa agevolazione, i nuclei familiari sprovvisti di una connessione ad Internet – o coloro che vogliono migliorare la propria connessione in termini di velocità – hanno la possibilità di ottenere uncontributo da Infratel erogato sottoforma di sconto diretto sulla sottoscrizione di un nuovo contratto. 

Il bonus Internet veloce, o bonus 300 euro senza ISEE, permette di installare una connessione da almeno 30 Mbps in casa, da sfruttare sia per la scuola, sia per lo smart working, oppure anche per divertirsi nel proprio tempo libero.

Accanto al bonus Internet veloce da 300 euro a famiglia, inoltre, sono stati confermati anche nuovi incentivi per l’attivazione di SPID gratis, o per l’apertura di una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) a costo zero.

Nuovo bonus Internet veloce, 300 euro a famiglia: a chi spetta?

Scendiamo più nel dettaglio e cerchiamo di capire a chi spetta il bonus 300 euro a famiglia e come si può installare unaconnessione ad Internet veloce a metà prezzo. Il voucher Internet veloce non sarà per tutti: Infratel Italia ha già delineato la platea di potenziali beneficiari del bonus 300 euro.

Stando a quanto riportato sul sito web di Infratel Italia:

potranno richiedere il contributo le famiglie che non dispongono di alcun servizio di connettività.

Non solo: il bonus 300 euro spetta anche le famiglie che intendono migliorare la propria connessione migliorando la velocità: a tal fine si possono installare connessioni con “fibra misto rame, fibra pura o fisso-wireless”, sottoscrivendo un contratto di almeno due anni.

Nel corso dei successivi due anni dalla sottoscrizione, inoltre, sarà possibile cambiare operatore senza alcun costo aggiuntivo.

Il bonus Internet veloce fino a 300 euro a famiglia si rivolge in particolare al Sud Italia, dove la connessione domestica è spesso lenta o assente. Non solo: ad oggi possedere un pc e una connessione al web sono diventati requisiti fondamentali tanto per gli studenti, quanto per i lavoratori, soprattutto coloro che stanno ancora sfruttando lo smart working per proseguire la propria attività.

Bonus Internet veloce, voucher da 300 euro a famiglia: i requisiti

Chi potrà ottenere il bonus 300 euro a famiglia per l’installazione di una connessione ad Internet veloce? Al momento abbiamo ancora poche informazioni, ma siamo in grado di delineare la platea di beneficiari dei voucher.

Anzitutto, trattandosi di un bonus senza ISEE, non ha importanza il reddito o il patrimonio della famiglia: possono richiederlo tutti i nuclei familiari a prescindere dalle proprie disponibilità economiche.

Attenzione, però, alla qualità e alle specifiche della nuova connessione ad Internet: il voucher da 300 eurosenza ISEE spetta solo per l’installazione di connessioni con velocità pari ad almeno 30 Mbps in download,con un contratto di fornitura pari ad almeno due anni.

Le alternative sono due: è possibile scegliere una delle offerte proposte dal proprio operatore, stipulando quindi un nuovo contratto; oppure passare a un nuovo operatore.

Si potrà ottenere un solo bonus Internet veloce per ogni famiglia, ovvero un voucher da 300 euro senza ISEE per ciascun nucleo familiare. Grazie a tale cifra – queste sono le stime – si riusciranno a coprire fino al 50% dei costi di stipula di un contratto di connessione al Internet, con velocità e durata conformi ai limiti previsti dalla normativa.

Bonus Internet veloce per la tua famiglia: domande al via dal 31 maggio 2022? La verità!

Il bonus Internet veloce da 300 euro a famiglia non si può ancora richiedere: attualmente è in corso una consultazione pubblica che potrebbe portare all’eventuale introduzione della nuova agevolazione per le famiglie. In caso di esito positivo, dopo il 31 maggio 2022 le famiglie potranno ottenere il bonus Internet veloce a prescindere dal proprio ISEE.

A differenza del bonus pc destinato alle famiglie con ISEE fino a 20.000 euro, infatti, il bonus Internet veloce sarà per tutti e senza limiti di reddito.

Non appena sarà terminata la consultazione con gli organi europei, sarà eventualmente un successivo decreto del Ministero per lo Sviluppo Economico a introdurre la nuova agevolazione da 300 euro per le famiglie. A quel punto saremmo in grado di conoscere dettagliatamente tutti i requisiti del bonus 300 euro e anche le modalità utili per la presentazione della domanda.

I fondi a disposizione sono 400 milioni di euro e la domanda si potrà presentare sino all’esaurimento delle risorse. Considerando che la maggior parte dei fondi è destinata dal Sud Italia, le risorse per il Centro-Nord potrebbero esaurirsi in brevissimo tempo.(TrendOnline)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)