Connect with us

Senza categoria

Reddito di Cittadinanza: IL PAGAMENTO NON ARRIVA. PER ALCUNI STOP AL SUSSIDIO, ecco per chi e come scoprirlo in anteprima

Pubblicato

il

reddito di cittadinanza

Il reddito di cittadinanza ad alcune famiglie non verrà pagato a maggio 2022. Ed è importante scoprirlo subito, così eventualmente da potersi muovere per tempo per far sì che la situazione si risolva al più presto.

Sono diversi i motivi per cui si potrebbe perdere il diritto al reddito di cittadinanza: ad esempio a seguito di una sanzione, oppure perché si inizia un’attività lavorativa che comporta il superamento delle soglie reddituali previste dalla normativa. Ma c’è un’altra casistica ed è quella di cui vi parleremo in questo articolo: come da regola, il reddito di cittadinanza può essere percepito per un massimo di 18 mensilità continuative.

Dopo 18 pagamenti il reddito di cittadinanza decade e dal mese successivo all’arrivo dell’ultima ricarica è possibile presentare domanda per il rinnovo.

Lo step dei primi 18 mesi è stato superato ormai da molte famiglie, ma ce ne sono alcune che presto vedranno decorrere anche le 36 mensilità. È il caso, ad esempio, dei beneficiari della prima ora, coloro che hanno iniziato a percepire il Rdc da aprile 2019 senza mai subire interruzioni rilevanti.

Reddito di cittadinanza: a chi non viene pagato a maggio

A maggio 2022 non ricevono la ricarica del reddito di cittadinanza coloro che nel mese di aprile hanno ricevuto la trentaseiesima mensilità.

Ci riferiamo a coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza da aprile 2019 e che hanno visto scadere i primi 18 mesi a settembre 2020. Nel caso in cui questi abbiano presentato richiesta di rinnovo nel mese successivo, con il reddito di cittadinanza che ha ripreso dunque a ricorrere da novembre, allora i secondi 18 mesi sono scaduti ad aprile 2022.

Per questi, dunque, quella del mese scorso è stata l’ultima ricarica erogata.

Come sapere se il reddito di cittadinanza di maggio viene pagato

È importante sapere fin da adesso se la ricarica di maggio ci sarà o meno, anche solo per pianificare le spese di questo mese. Per farlo ci sono diverse soluzioni, come ad esempio quella di consultare la vostra area personale sul sito dell’Inps, accessibile con credenziali Spid, Cie o Cns, e verificare lo stato del reddito di cittadinanza.

In alternativa potete anche chiamare il numero verde dell’Istituto oppure rivolgervi a un patronato.

Perché è importante scoprire se il reddito di cittadinanza di maggio viene pagato

Il rischio è che attendiate il reddito di cittadinanza di maggio invano, per poi rendervi conto solo all’ultimo momento che questo non verrà pagato perché nel frattempo sono decorsi altri 18 mesi.

Il problema è che in questo modo rischiate di ritardare inutilmente la richiesta di rinnovo, la quale si può presentare già nel mese successivo a quello di erogazione dell’ultima mensilità. Già a maggio, dunque, possono chiedere il rinnovo coloro che hanno percepito l’ultima mensilità ad aprile: in questo caso la prossima mensilità, la prima di altri 18 mesi, dovrebbe essere pagata nella seconda metà di giugno.

Diversamente, se dovreste scoprire solo all’ultimo momento che il Rdc è ormai scaduto, rischiate di presentare domanda di rinnovo solamente a giugno, rinviando così l’arrivo della successiva mensilità a luglio 2022.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)