Connect with us

Senza categoria

Assegno Unico su Reddito di cittadinanza: NIENTE PAGAMENTO A MAGGIO. Ecco chi rischia di non ricevere il sussidio e come fare per evitarlo. LE NUOVE DATE nella comunicazione dell’INPS

Pubblicato

il

Inps Assegno Unico

ASSEGNO UNICO. Pagamento assegno unico e Rdc di maggio: c’è chi rischia di non ricevere i soldi questo mese. Cerchiamo di capire insieme cosa sta accadendo.

Pagamento assegno unico e Rdc di maggio

Chi rischia di non ricevere il pagamento di assegno unico e Rdc a maggio? Le famiglie che non hanno ancora ricevuto l’integrazione sul reddito di cittadinanza, quelle che hanno terminato l’Rdc ad aprile e chi ha avuto il pagamento straordinario del sussidio a inizio mese, per via di alcuni ritardi dell’INPS sulla ricarica di aprile.

L’assegno unico universale, nato per sostenere economicamente le famiglie con figli fiscalmente a carico, spetta in automatico sulla carta del reddito di cittadinanza. Tutte le altre famiglie, invece, devono fare domanda se hanno a carico figli minorenni dai sette mesi ai diciotto anni, figli con disabilità senza limiti di età e figli maggiorenni fino a 21 anni solo in alcune specifiche condizioni.

Pagamento assegno unico e Rdc di maggio: date

Il pagamento del reddito di cittadinanza di maggio è previsto da venerdì, 13 maggio 2022, per chi lo riceverà la prima volta o ha appena rinnovato il sussidio, e da venerdì, 27 maggio 2022, per tutti gli altri beneficiari.

L’assegno unico con domanda

Verrà erogato dal 13 maggio per alcuni beneficiari e, probabilmente, dal 27 maggio per chi attende la ricarica su Rdc riferita ad aprile, dopo aver giù percepito quella di marzo.

Chi ha terminato l’Rdc ad aprile e ha fatto domanda di rinnovo, invece, dovrà aspettare il 15 giugno per ricevere il pagamento, così come chi ha percepito la ricarica straordinaria a inizio maggio, potrebbe essere obbligato ad aspettare i primi giorni di giugno per essere pagato ancora.

Chi aspetta ancora il primo pagamento dell’assegno unico su Rdc, molto probabilmente, dovrà compilare il modulo Rdc-Com/Au per sbloccare le ricariche, quando il documento sarà messo a disposizione dall’INPS. Il modello è necessario per integrare i dati a disposizione dell’ente, così come chiarito dalla circolare INPS n.53 del 28 aprile 2022. (TheWam)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)