Connect with us

italia

Il vecchio libretto postale va in pensione. L’addio a giugno

Pubblicato

il

libretto postale

Il vecchio libretto postale va in pensione.L’addio è fissato per 21 giugno 2022. Poste Italiane chiuderà migliaia di libretti non utilizzati negli ultimi dieci anni. A sparire saranno i cosiddetti ‘libretti dormienti’, ovvero quelli rimasti nel dimenticatoio del proprietario.

Cosa accadrà ai libretti postali

Che fine farà il 22 giugno il denaro rimasto in questi popolari strumenti di risparmio? Finiranno nelle mani della Consap, la società gestita direttamente dallo Stato. A meno che il legittimo proprietario (il titolare o i suoi eredi) faccia in modo di non perdere quei soldi. Dovrà muoversi in tempo, però.

Per libretti dormienti, ricorda laleggepertutti.it, si intende quei prodotti di risparmio sui quali per dieci anni non è stato fatta alcuna operazione. Sono rimasti intonsi, insomma. Lo stesso succede con conti correnti bancari, polizze che non producono alcunché, assegni rimasti in un cassetto e mai utilizzati. Un affare di qualche miliardo di euro per lo Stato nel momento in cui entra in possesso del denaro contenuto in questa sorta di scatole impolverate, appartenenti forse a qualche defunto che non aveva informato gli eredi della loro esistenza.

Cosa fare per non perdere soldi sui libretti postali

L’unico modo per evitare di mettere nelle mani dello Stato il denaro contenuto nei rapporti dormienti è quello di ‘svegliare’ i libretti postali. Per farlo, la prima cosa è ricordarsi che ci sono (magari è stata cambiata la residenza e il libretto è caduto nel dimenticatoio) oppure scoprire la loro esistenza. È il caso degli eredi di chi tempo fa aveva aperto un libretto postale senza dire niente ai figli, magari già sposati e residenti altrove. In questa ipotesi, come raccomandato da Poste Italiane nell’informativa inviata ai clienti, è opportuno controllare i propri documenti e quelli dei parenti anziani per non perdere gli importi dovuti.

Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)