Connect with us

ambiente

Ucraina. Attacco hacker russo a siti istituzionali italiani

Pubblicato

il

hacker

Ucraina. Attacco hacker russo a siti istituzionali italiani. Il bug dei sistemi istituzioni italiani ad opera di esperti informatici russi è in corso dalle 22 di ieri.

Presi di mira siti istituzionali italiani tra cui quello del ministero dell’Istruzione e quello Beni culturali, del Csm, Agenzia delle Dogane e ministero degli Esteri da parte di hacker russi riconducibili a collettivo Killnet. La polizia è al lavoro per mitigare gli effetti dell’azione.

Per fermare l’attacco informatico sono a lavoro gli esperti. In particolare stanno operando gli specialisti della Polizia Postale.

La rivendicazione

La rivendicazione firmata sempre via Telegram da Legion, sorta di filiazione ancora più estremista di Killnet, si spiega come obiettivo degli attacchi – di tipo dDos – sia quello di “liquidare la struttura informativa italiana”: l’invito è a “definire un elenco delle risorse web” da colpire, divise per categorie, e a strutturare “un gruppo di monitoraggio” delle azioni da compiere.

La lista degli elenchi da colpire “su vasta scala” comprende una cinquantina di domini tra siti istituzionali, di grandi aziende e di media, con la raccomandazione di risparmiare “il sistema sanitario”.

Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)