Connect with us

Senza categoria

PAGAMENTI Assegno Unico, INCREDIBILE! INPS BLOCCA DI NUOVO LA RICARICA: ecco chi rischia di non ricevere i soldi e come fare per non perdere il sussidio

Pubblicato

il

Assegno Unico

ASSEGNO UNICO. L’assegno unico universale è il nuovo strumento a sostegno delle famiglie con i figli a carico. E’ una novità per il sistema italiano in termini di modalità e platea di beneficiari. La misura, infatti, è destinata anche ai lavoratori autonomi con figli e viene erogata a richiesta del potenziale percettore.

Essendo diretta la richiesta è possibile incappare in qualche errore che va a bloccare le pratiche o semplicemente rallentarle.

Non tutti, infatti, si servono dei servizi di caf e patronati per compilare le domande di richiesta di assegno unico per i figli a carico. Inoltre, essendo una misura nuova anche la pubblica amministrazione può incappare i problematiche non previste.

Assegno unico e pratiche bloccate

E così, a distanza di tre mesi dalla prima erogazione, si sono verificate delle criticità per le pratiche dell’assegno unico universale. Queste riguardano una percentuale altamente minima rispetto al totale delle pratiche lavorate ed esitate. L’ultima nota segnalata all’Inps è relativa ai percettori del reddito di cittadinanza.

Infatti, come spiega Consumatore.com, l’ente erogatore ha più volte ricordato attraverso diversi strumenti tra cui il portale istituzionale che i percettori del reddito di cittadinanza riceveranno in automatico l’assegno unico per i figli a carico. La semplificazione è dovuta al fatto che l’ente è già in possesso dei dati necessari all’erogazione avendo a disposizione la documentazione del reddito.

Tuttavia, un utente ha segnalato sulla pagina facebook dell’Inps il caso della doppia richiesta a distanza di poco tempo: il potenziale beneficiario dell’assegno, infatti, ha richiesto prima il reddito di cittadinanza e a distanza di poco tempo anche l’assegno unico.

Come fare

L’ente ha ricordato subito che per i percettori del reddito non è necessario chiedere l’assegno unico.

La doppia richiesta ha sicuramente rallentato la pratica lasciando il richiedente senza sussidi. L’utente deve ora attendere la lavorazione della pratica ma è stato consigliato, per chi si trova ad aver commesso questo errore, di segnalarlo al contact center dell’Inps in modo da sbloccare la pratica. (Consumatore)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)