Connect with us

Senza categoria

Assegno Unico, INPS PUBBLICA IL CALENDARIO UFFICIALE DEI PAGAMENTI: ARRETRATI, RDC E DOMANDE. Tutto quello che c’è da sapere e i GIORNI ESATTI DELLE RICARICHE

Pubblicato

il

assegno unico

ASSEGNO UNICO. Pagamenti assegno unico maggio 2022: in questo articolo forniremo un calendario delle date già pubblicate dall’INPS

Calendario pagamenti assegno unico maggio: arretrati, Rdc e domande

Vediamo quali sono le prossime date di pagamento dell’assegno unico già pubblicate dall’INPS:

  • venerdì 27 maggio 2022: assegno con domanda;
  • fra venerdì 27 e martedì 31 maggio 2022: assegno su Rdc riferito
    ad aprile;
  • entro il 15 giugno 2022: pubblicazione delle date per gli arretrati;
  • nessuna data per gli arretrati dell’assegno su Rdc. Bisognerà attendere la pubblicazione del modulo Rdc-Com/Au.

Le date di pagamento cambiano da beneficiario a beneficiario, per questo ogni cittadino deve controllarle sul «Fascicolo previdenziale del cittadino», accessibile dal sito INPS con SPID, CNS o CIE.

Pagamento assegno unico maggio 2022: che importo è previsto?

Per calcolare l‘importo dell’assegno unico si parte dall’ISEE del nucleo familiare, descritto nelle tabelle di seguito, e si moltiplica la somma di base per il numero dei figli, aggiungendo le maggiorazioni previste. Chi riceve l’Rdc, deve sottrarre la quota minori del reddito di cittadinanza.

Le maggiorazioni

Importi assegno

Figlio maggiorenne fino a 21 anni 175 euro

  • 150 euro
  • 125 euro
  • 100 euro
  • 75 euro
  • 50 euro
  • 85 euro 73 euro 61 euro 49 euro 37 euro 25 euro

Nell’informativa dell’INPS sull’assegno unico e universale per i figli, vengono elencate le maggiorazioni previste:

  • per ogni figlio successivo al secondo spetta una maggiorazione che va da 15 a 85 euro, in base all’Isee;
  • per ogni figlio successivo al secondo spetta una maggiorazione che va da 15 a 85 euro, in base all’Isee;
  • per figli con invalidità tra 18 e 21 anni spettano 80 euro aggiuntivi al mese. Sopra i 21 anni la maggiorazione oscilla tra 15 euro e 85 euro. Invece, per figli minorenni, spettano:
  • 85 euro in caso di disabilità media;
  • 95 euro in caso di disabilità grave;
  • 105 euro in caso di non autosufficienza.
  • in caso entrambi i genitori abbiano reddito da lavoro spettano 30 euro in più al mese per Isee bassi.
  • L’importo comincia a scendere dai 15.000 euro in poi fino ad azzerarsi alla soglia dei 40.000 euro;
    famiglie con più di tre figli avranno altri 100 euro al mese;
  • le famiglie con meno di 25.000 euro di Isee che l’anno scorso percepivano ANF avranno un ulteriore bonus, di importo da definire, che andrà diminuendo di anno in anno fino al 2025, quando sparirà del tutto.(THEWAM)
    Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
    Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
    Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)