Connect with us

Guerra Ucraina

Putin ruba e distrugge grano ucraino. Ue: “Ci sono le prove”

Pubblicato

il

Ucraina Putin ruba grano

GUERRA UCRAINA. Il primo treno merci con un carico di grano dall’Ucraina è arrivato in Lituania, al porto di Klaipeda, passando attraverso la Polonia. Lo hanno riferito le ferrovie di Stato di Vilnius. Per le sue esportazioni, Kiev è alla ricerca di rotte alternative ai porti ucraini, sempre bloccati dal conflitto con la Russia.

Export dimezzato

“Ci aspettiamo di ricevere un treno al giorno dall’Ucraina, ciascuno con un carico fino a 1.500 tonnellate di grano e altri prodotti agricoli”, ha detto il portavoce della compagnia ferroviaria Ltg Mantas Dubauskas, citato dell’agenzia di stampa Reuters. Nei primi 10 giorni di maggio, l’export di grano ucraino è più che dimezzato rispetto allo stesso periodo del 2021, passando da 667.000 a 300.000 tonnellate.

Le accuse della Ue e le immagini Cnn

“Putin sta usando il tema alimentare come un’arma, l’impatto si sente non solo sull’Ucraina ma anche in Africa e Asia: non abbiamo dubbi che le truppe russe rubano il grano ucraino o distruggono le scorte, ci sono varie prove. Non possiamo dire cosa possiamo e vogliamo fare per contrastare la situazione perché è in corso una guerra, ma sono in corso discussioni su come intervenire una volta che le navi hanno lasciato i porti”.

Sono le pesanti accuse mosse dal portavoce della Commissione europea dopo la pubblicazione da parte della Cnn di foto satellitari che immortalerebbero il furto del grano ucraino da parte dei russi. “Ancora una volta, la nostra risposta è e deve essere quella di mobilitare una maggiore collaborazione a livello europeo e a livello globale” dichiara la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, spiegando che l’Europa sta lavorando a soluzioni per portare il grano sui mercati globali.

Le rotte delle navi russe

Le immagini di Maxar Technologies scattate il 19 e il 21 maggio sul porto di Sebastopoli mostrano le navi Matros Pozynich e Matros Koshka attraccate accanto a silos di grano, da cui riversavano il materiale nelle stive. Le navi dopo aver caricato quello che si ritiene sia grano ucraino rubato, hanno nel frattempo lasciato il porto, una sarebbe in navigazione verso Beirut mentre dell’altra non si conoscerebbe la meta.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)