Connect with us

Guerra Ucraina

Guerra, l’Ucraina schiera l’arma più potente inviata dagli Stati Uniti: «Ci avvicina alla vittoria»

Published

on

Ucraina

GUERRA UCRAINA. L’Ucraina ha finalmente ricevuto dagli alleati l’arma che stava aspettando e ha già ottenuto i primi risultati. I primi obici M777, l’arma più letate arrivata finora dagli Stati Uniti, sono già sul campo di battaglia.

Nelle ultime ore il ministero della Difesa di Kiev ha mostrato un video in timelapse dell’attacco a un convoglio russo, colpito a 20 chilometri di distanza.

«Il tiro accurato dimostra chiaramente l’elevata precisione delle ultime armi che sono arrivate e continuano ad entrare nelle forze armate ucraine», affermano i cannonieri della 128a brigata.

L’arrivo degli M777

Ha rafforzato le speranze di vittoria dell’Ucraina in Donbass. Gli obici americani sono grosse macchine di acciaio e titanio, avvolte in tubi idraulici e appoggiate su quattro sostegni che si piegano su e giù. Hanno già sparato centinaia di colpi da quando sono arrivati ​​intorno all’8 maggio, distruggendo veicoli corazzati e uccidendo soldati russi, affermano i comandanti ucraini.

«Quest’arma ci avvicina alla vittoria», ha detto in un’intervista il colonnello Roman Kachur, comandante della 55a brigata di artiglieria, la cui unità è stata la prima a schierare l’arma.
Gli analisti militari, citati dal New York Times, spiegano che per avere i primi effetti prodotti dall’arrivo degli obici, dovranno passare circa due settimane, perché i soldati ucraini sono ancora in fase di addestramento e non possono utilizzare tutti gli M777 forniti dagli Usa (90 finora, ma ne arriveranno altri).

E’ l’arma più distruttiva fornita dalla Nato e si adatta perfettamente alle pianure dell’Ucraina dell’est. Con un mix di raffiche aeree, proiettili a frammentazione antiuomo e altri tipi di proiettili, i cannonieri ucraini hanno distrutto almeno tre veicoli corazzati russi e, secondo le stime di Kachur, hanno ucciso diverse dozzine di soldati russi.

Lo scopo dei cannoni sarà quello di abbattere le posizioni russe e le infrastrutture militari, come depositi di munizioni e posti di comando, dice ancora il generale. I soldati ucraini affermano che gli obici salveranno anche vite civili, colpendo l’artiglieria russa che bombarda le città.(IlMessaggero)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Guerra Ucraina

Ucraina, Erdogan: meglio la peggior pace che la guerra. Cremlino: “Ue parte del conflitto se addestra militari di Kiev”

Published

on

By

Zaporizhzhia Ucraina guerra

La guerra in Ucraina giunge al 226esimo giorno. Mosca avverte che la creazione di una missione di addestramento militare per l’Ucraina da parte dell’Ue attribuisce di fatto all’Europa un ruolo come parte in causa nel conflitto.

Il capo di stato maggiore del battaglione Azov, il maggiore Bogdan Krotevich, ha detto che i russi avrebbero cercato di reclutare i soldati che si erano arresi all’acciaieria Azovstal.

Per il presidente turco Recep Tayyp Erdogan “una pace equa non ha perdenti. Anche la peggior pace è meglio della guerra. La Turchia parla con tutte le parti e ha la loro fiducia, purtroppo alcuni Paesi europei preferiscono la provocazione e l’escalation”.

Russia attacca Zaporizhzhia con droni kamikaze

Le forze armate russe hanno lanciato nella notte un attacco sulla città di Zaporizhzhia utilizzando dei droni kamikaze. Lo ha riferito su Telegram il governatore dell’Oblast di Zaporizhzhia, Oleksandr Starukh. I droni Shahed-136 hanno colpito e danneggiato infrastrutture in due distretti della cittadina ucraina. Una persona è rimasta ferita nell’attacco.

Biden: “Putin non scherza, c’è la minaccia di Armageddon nucleare”

Il presidente americano Joe Biden, parlando a un evento elettorale a New York, invita a non sottovalutare il pericolo che arriva dalla Russia. “Putin non scherza quando parla del possibile uso di armi nucleari, chimiche o biolgiche – ha detto -, perché il suo esercito è in difficoltà. Per la prima volta dai tempi della crisi dei missili a Cuba – ha proseguito – c’è la minaccia di un ‘Armageddon’ nucleare”.

Macron: la Francia darà maggior sostegno militare all’Ucraina

“Continueremo a supportare l’Ucraina, militarmente e dal punto visto finanziario”. Lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron in conferenza stampa a Praga, spiegando che Parigi “fornirà un maggior sostegno militare”.

Erdogan: meglio la peggior pace che la guerra

“Una pace equa non ha perdenti. Anche la peggior pace è meglio della guerra. La Turchia parla con tutte le parti e ha la loro fiducia, purtroppo alcuni Paesi europei preferiscono la provocazione e l’escalation”. Lo ha detto, soffermandosi sulla guerra in Ucraina, il presidente turco Recep Tayyp Erdogan nel corso di una conferenza stampa a Praga.


Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Continue Reading

Guerra Ucraina

Guerra Ucraina, Kiev: “Scoperte 22 camere di tortura a Kharkiv”

Published

on

Ucraina stanza delle torture

GUERRA UCRAINA. L’ultima ritrovata a Piski-Radkivskii, nel distretto di Izium, dove rinvenute giacche e borse del personale dell’esercito ucraino. Trovati i corpi di 534 ucraini nella parte liberata della città.

Le autorità ucraine

Hanno denunciato la scoperta di 22 camere di tortura nella regione di Kharkiv, nelle aree in precedenza sotto il controllo delle forze russe. Lo ha riferito Serhii Bolvinov, capo del dipartimento investigativo della polizia regionale. “Praticamente in tutte le città e le grandi città in cui stabilite le truppe russe, trovati luoghi di detenzione di civili e prigionieri di guerra. I principali metodi di tortura includono percosse, soffocamento ed elettrocuzione, tra le altre pratiche”. Lo dice Bolvinov, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Ukrinform.

L’ultima di queste camere ritrovata a Piski-Radkivskii, nel distretto di Izium, dove rinvenute giacche e borse del personale dell’esercito ucraino. Da informazioni precedenti sembrerebbe che una dozzina di soldati russi si trovassero regolarmente nell’edificio utilizzato per le torture.

I corpi di 534 ucraini uccisi scoperti a Kharkiv

I corpi di 534 ucraini uccisi dai russi scoperti nella parte della regione di Kharkiv liberata dalle forze ucraine. Lo ha annunciato Serhiy Bolvinov, capo del dipartimento investigativo della direzione della polizia nazionale nella regione di Kharkiv, durante un briefing online, secondo quanto riporta Unian. “Purtroppo abbiamo già registrato e prelevato dai territori disoccupati i corpi di 534 civili, di cui 226 donne, 260 uomini, 19 bambini (13 di loro non sono stati identificati) e 29 resti umani, il cui sesso non è stato ancora determinato” , ha detto Bolvinov aggiungendo che sono state scoperte 22 camere di tortura.

Ucraina – Un’altra camera delle torture: maschere anti-gas e capsule dentali

Soltanto ieri un’altra galleria degli orrori è stata trovata in un bosco a Pisky-Radkivski, villaggio nella regione di Kharkiv sulla riva destra del fiume Oskil. Una nuova camera delle torture scoperta dalla polizia ucraina nella località da poco tornata sotto il controllo di Kiev dopo la ritirata delle truppe di Mosca dove sono state rinvenute “una maschera antigas messa sulla testa di una vittima che è stata coperta con uno straccio che bruciava e sepolta viva” e “una scatola di capsule dentali d’oro”. “Una mini Auschwitz”, ha denunciato il ministero della Difesa ucraino pubblicando le due immagini, scattate dal capo del dipartimento investigativo dei servizi di sicurezza nell’oblast, Serhiy Bolvinov: un’inquietante riproposizione delle pratiche naziste nei confronti dei prigionieri nei campi di concentramento. (Skytg24)


Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Continue Reading

Guerra Ucraina

Ultim’ora Ucraina, Ue: “Prepararsi a risposta in caso di attacco nucleare russo”

Published

on

Ucraina

GUERRA UCRAINA. L’Eurocamera chiede all’Ue di preparare una risposta in caso di attacco nucleare russo. Questo il contenuto della relazione sull’escalation russa in Ucraina approvata dal Parlamento europeo con 504 voti a favore, 26 contrari e 36 astensioni in cui si chiede inoltre un forte aumento dell’assistenza militare a Kiev, la condanna dei referendum farsa e delle minacce nucleari di Putin e l’istituzione di un tribunale internazionale ad hoc. Il Consiglio Europeo ha adottato l’ottavo pacchetto sanzioni contro la Russia in risposta “all’annessione illegale delle regioni ucraine di Donetsk, Luhansk, Zaporizhzhia e Kherson”.

Per il premier ungherese, Viktor Orbán, è una politica fallita che deve essere ripensata: la guerra non è finita, i prezzi in Europa sono alle stelle, la Russia sta realizzando profitti. Intanto sul campo, questa mattina sono avvenuti sette raid missilistici russi contro la città di Zaporizhzhia, colpite infrastrutture ed edifici residenziali: due vittime accertate, ma ‘decine di persone sotto le macerie’, afferma il capo dell’amministrazione militare. Nella notte bombe russe anche su un’infrastruttura a Kharkiv – nella cui regione sono stati scoperti i corpi di 534 ucraini e 22 camere di tortura – e droni kamikaze su Odessa e Mykolaiv.

Ucraina – Zelensky al vertice di Praga: ‘La Russia è contro l’Europa’

“La Russia non è presente perché è il Paese più anti-europeo. L’Ucraina non ha voluto questa guerra, mai. La Russia vuole ridisegnare i nostri confini”. Sono questi alcuni passaggi del discorso che il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, ha tenuto in videocollegamento al vertice della Comunità politica europea a Praga. “E’ necessario che un tribunale” giudichi quanto accaduto, “è necessario che l’Ucraina sia risarcita dei danni”, ha aggiunto. (Skytg24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Continue Reading
Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

Trending

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)