Connect with us

Senza categoria

“Non posso vivere senza di te”. Giovane poliziotto si spara con la pistola d’ordinanza: Andrea aveva solo 23 anni

Pubblicato

il

Andrea Fornaro

ANCONA. Tragedia in questura. Un dramma che ha sconvolto tutto il personale della questura quella che si è consumata nella serata di ieri, intorno alle 19. Proprio in uno degli alloggi in via Gervasoni, infatti, un giovane poliziotto di appena 23 anni si è ucciso sparandosi un colpo di pistola alla testa.

Il ragazzo, come riporta IlRestodelCarlino, originario di Ascoli, è stato subito soccorso dai colleghi intervenuti dopo aver sentito l’esplosione, non capendo cosa fosse accaduto. Poco dopo, lo hanno trovato con vicino l’arma di ordinanza.

Il giovane, Andrea Fornaro

Era originario di Ascoli Piceno e aveva prestato servizio per diversi anni al Commissariato di Osimo, fino al 2020. Insieme ad alcuni colleghi, era stato anche premiato con un encomio per essere riuscito a intervenire tempestivamente durante un pattugliamento e allertare il 115 a seguito di un incendio sviluppatosi nella zona di Campocavallo, evitando così che le fiamme potessero propagarsi causando ancor più danni. Dopo il servizio prestato a Osimo, ora si trovava ad Ancona, al corpo di guardia.

I colleghi

Accorsi in suo aiuto, non hanno potuto fare altro che chiamare i soccorsi. All’improvviso le ambulanze sono state viste arrivare a sirene spiegate per poi fermarsi nei pressi della questura. Per il 23enne si è potuto constatare purtroppo solamente il decesso. Notizia che ha sconvolto i colleghi.

Circa i motivi che hanno portato a tale gesto estremo, la motivazione è strettamente personale e forse sarebbe legata a una delusione completamente estranea al lavoro, forse d’amore. Fornaro era infatti un poliziotto che amava la sua divisa e che si impegnava per quello che faceva. Attento, al punto infatti di ricevere un encomio già alla sua giovane età e ai pochi anni di servizio.

Sul luogo, il difficile compito di effettuare i rilievi è stato svolto dai colleghi della Scientifica. “Un grande dolore e bisogno di rispetto per i familiari”. (IlRestodelCarlino)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)