Connect with us

Senza categoria

Assegno Unico, LA DATA DA TENERE D’OCCHIO: SI RISCHIA DI PERDERE I SOLDI. Come fare per evitarlo, tutte le novità e le istruzioni dell’INPS

Pubblicato

il

assegno unico

ASSEGNO UNICO. Ancora un mese di tempo per richiedere l’assegno unico universale e ricevere i mesi arretrati. Per le domande inoltrate entro il 30 giugno, ricorda l’Inps, saranno riconosciuti gli arretrati a partire dal mese di marzo.

Mentre per le domande presentate dopo tale data, l’assegno verrà erogato dal mese successivo a quello della domanda. Per esempio, chi farà domanda a luglio riceverà l’importo del primo assegno ad agosto.

L’Assegno unico cambia profondamente l’aiuto che lo Stato riconosce alle famiglie con figli. Non ci sarà una soglia sopra la quale non arriverà il contributo, che è quindi “universale“. Scatta dal settimo mese di gravidanza e vale fino ai 21 anni d’età del figlio.

Il governo però ha recentemente deciso di rivedere il sistema Isee per l’erogazione del beneficio, in quanto “l’Isee, così com’è strutturato, non è più attuale”, ha fatto notare Enrico Letta. Una revisione comporterebbe certamente un allargamento della platea.

La platea di potenziali beneficiari dell’assegno unico

E’ formata da circa 7 milioni di famiglie. In termini di coperture, nel 2022 la spesa complessiva per l’assegno unico sarà di 15,12 miliardi, mentre per gli anni successivi si supereranno i 18 miliardi. Cifra destinata ad aumentare se gli aventi diritto diventassero più numerosi.

L’Inps ricorda che l’assegno sarà erogato sull’Iban indicato dal richiedente. L’Iban che si comunica deve essere un servizio di pagamento operante in uno dei Paesi dell’area Sepa (conto corrente bancario/postale, carta di credito o di debito, libretto di risparmio).

Per coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza l’assegno verrà versato in automatico sulla carta RdC, senza bisogno di inoltrare alcuna domanda.

La domanda, con validità annuale da rinnovare ogni anno, deve essere presentata in modalità telematica all’Inps o presso gli istituti di patronato. (Skytg24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)