Connect with us

Senza categoria

Assegno Unico su Reddito di Cittadinanza, L’INPS SBLOCCA TUTTO: LA NOTIZIE PER I BENEFICIARI, cosa sta accadendo

Pubblicato

il

assegno unico

In arrivo una notizia importante per alcuni beneficiari dell’assegno unico universale. L’assegno è lo strumento nuovo che sostiene le famiglie con i figli a carico. Il nuovo aiuto per le famiglie è in vigore da quest’anno e i primi pagamenti sono iniziati a marzo. Tuttavia, non tutte le categorie hanno già ottenuto i pagamenti.

Infatti, per i percettori del reddito di cittadinanza l’assegno unico consiste in una integrazione del sussidio che già viene percepito. L’accredito per questi cittadini avviene in automatico. Tuttavia, si sono verificati dei ritardi dovuti al fatto che l’ente ha previsto degli ulteriori controlli per i percettori del reddito di cittadinanza prima di autorizzare le integrazioni da assegno unico universale.

Reddito e assegno unico, arriva il modulo

Successivamente è arrivata una nuova comunicazione, una circolare da parte dell’Inps che ha cambiato la procedura. I percettori del reddito di cittadinanza che intendono ricevere l’assegno unico universale devono prima compilare un modulo. Si chiama modulo Rdc-Com/AU che inizialmente andava compilato da parte di tutti i percettori del reddito.

Tuttavia, questo modulo andava messo a disposizione da parte dell’ente erogatore, ossia l’Inps. Per diverse settimane non si è avuta notizia di questo modulo. La novità è che il modulo è pronto e potrà essere compilato entro il 30 giugno 2022. Una notizia importante perché si sblocca, in tal modo, anche l’erogazione dell’assegno unico per i percettori del’ reddito.

Inoltre, come accennato in precedenza non tutti i percettori sono tenuti a presentare il modulo. Infatti, non sono tenuti a presentare il modulo i beneficiari del sussidio statale che hanno le seguenti caratteristiche: nuclei familiari beneficiari del reddito di cittadinanza in cui un solo genitore sia il dichiarante della DSU, la dichiarazione sostitutiva unica ai fini ISEE; presenza di uno o più figli a carico che siano minorenni con o senza disabilità, oppure maggiorenni con disabilità.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)