Connect with us

Senza categoria

BONUS 200 EURO, I SOLDI NON ARRIVANO PIU’. Occhio alla scadenza: slittano i pagamenti per alcune categorie. Le ultimissime e le nuove date

Pubblicato

il

bonus 200

BONUS. 31 milioni di italiani stanno per ricevere un bonus una tantum di 200 euro: ma non per tutti i soldi sono in arrivo a luglio. Per alcune categorie, infatti, il bonus potrebbe essere pagato non prima di settembre 2022, come tra l’altro si legge nel testo del decreto legge n.50 del 17 maggio 2022con cui è stata introdotta questa misura.

Leggendo tra le righe del provvedimento scopriamo quindi che non tutti riceveranno i 200 euro nel mese di luglio come era stato annunciato: sarà certamente così per i lavoratori dipendenti e per i pensionati, ma per altre categorie l’arrivo del bonus potrebbe essere ritardato di qualche mese, dovendo attendere fino a settembre.

Nulla di certo ancora, anche perché mancano le istruzioni dell’Inps con cui verranno indicate tempistiche e modalità di pagamento, ma da un’analisi del provvedimento pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 17 maggio scorso qualche dubbio ci viene.

Chi e perché rischia di aspettare fino a settembre per il bonus 200 euro

Basta leggere il comma 17 dell’articolo 32 del decreto legge n.50 del 17 maggio 2022, per capire di cosa stiamo parlando. Qui viene chiarito che:

Le indennità di 200 euro di cui ai commi da 9 a 16 saranno erogate successivamente all’invio delle denunce dei datori di lavoro di cui all’articolo 31, comma 4.

Intanto facciamo chiarezza su quali sono le categorie indicate in questi commi. Nel dettaglio, si tratta di:

  • comma 9: coloro che percepiscono un’indennità di disoccupazione, quindi ai titolari di Naspi e Dis-Coll;
  • comma 10: percettori di indennità di disoccupazione agricola;
  • comma 11: titolari di Co.Co.Co.
  • comma 12: lavoratori che nel 2021 siano stati beneficiari di una delle indennità previste dall’articolo 10 commi da 1 a 9 del decreto-legge 22 marzo 2021 n. 41;
  • comma 13: lavoratori stagionali;
  • comma 14: lavoratori dello spettacolo;
  • comma 15: lavoratori autonomi senza Partita Iva;
  • comma 16: incaricati alle vendite a domicilio.
Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)