Connect with us

Senza categoria

PENSIONI, SCATTANO GLI AUMENTI: ecco a chi spettano più soldi e quando arriveranno. Le date di Poste Italiane

Pubblicato

il

Pensioni

PENSIONI. Per le pensioni di giugno sono in arrivi alcuni importanti aumenti. I pensionati possono già controllare sul sito Inps l’elaborazione del cedolino in pagamento il 1 giugno 2022 accedendo con le proprie credenziali digitali.

Agli aumenti sulle pensioni di giugno seguirà poi anche un altro incremento, previsto per luglio. Si tratta del bonus da 200 euro che il governo ha stanziato con il decreto Aiuti, anche se non spetterà a tutti, ma solo a coloro che hanno redditi inferiori a 35 mila euro.

Pensioni, gli aumenti di giugno

Sostanzialmente il più importante aumento di giugno riguarda il pagamento della rivalutazione dell’assegno in base a quanto stabilito dal Ministero dell’Economia. Detta rivalutazione, determinata sulla scorta dei dati di inflazione rilevati dall’Istat, corrisponde al 1,9% dell’importo.

A oggi, in base alla legge vigente, la rivalutazione delle pensioni per il 2022 è la seguente:

  • 1,90% fino a 2.6062,32 euro al mese;
  • 1,73% da 20.60,33 e 2.577,90 euro al mese;
  • 1,47% da 2.577,91 euro al mese in su.

Gli aumenti, però, per ora sono corrisposti nella misura del 1,70%. La restante parte (0,20%) sarà riconosciuta ai pensionati solo a gennaio con i conguagli relativi a tutto il 2022. Questo perché il pagamento delle rivalutazioni sulle pensioni necessita di ulteriori stanziamenti a bilancio che arriveranno con la finanziaria 2023.

Le trattenute Irpef e le addizionali

Sul cedolino della pensione di giugno incide però anche un altro aumento, in senso negativo. Quello relativo alle addizionali comunali e regionali. Si tratta di imposte aggiuntive destinate alle Regioni e ai Comuni. L’aliquota varia in base al luogo di residenza.

IL CALENDARIO DEI PAGAMENTI

Le pensioni di giugno 2022 saranno erogate in contanti alle Poste dal 1 giugno al 6 giugno, con una possibile interruzione del servizio nei giorni festivi del 2 giugno e del 5 giugno. Nonostante lo stato di emergenza Covid sia finito lo scorso 31 marzo – e con esso il ritiro secondo il calendario scaglionato in ordine alfabetico predisposto da Inps e Poste Italiane – ci potrebbe essere comunque una turnazione alfabetica consigliata affissa all’esterno di ciascun ufficio postale. (InvestireOggi)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)