Connect with us

cronaca

Ascoli, morti sospette in Rsa: infermiere condannato all’ergastolo

Pubblicato

il

macerata

La Corte d’Assise di Macerata ha condannato all’ergastolo Leopoldo Wick, infermiere 59enne accusato di 8 omicidi premeditati e 4 tentati omicidi premeditati per morti sospette nella Rsa di Offida (Ascoli). La Corte lo ha riconosciuto colpevole di 7 degli 8 casi di omicidio e di uno dei 4 casi di tentato omicidio, avvenuti tra il 2017 e il 2018 mediante la somministrazione indebita di farmaci. L’uomo si è sempre professato innocente.

A Wick è stata inoltre contestata l’aggravante di aver commesso i fatti con mezzi insidiosi, somministrazioni di insulina e psicofarmaci.

La Corte d’Assise ha stabilito una provvisionale di ristoro per le parti civili, col risarcimento vero e proprio da quantificare in separata sede. È stato disposto anche l’isolamento diurno a carico dell’infermiere.

L’accusa

Secondo l’accusa, Wick avrebbe somministrato ripetutamente alle vittime insulina e psicofarmaci. Queste sostanze farmacologiche, per dosi ampiamente superiori ai range terapeutici e per la loro stessa tipologia, erano assolutamente controindicate e tali da poter causare, come in effetti accaduto, il decesso dei pazienti.

Parti civili e difesa

Nel procedimento è presente quale responsabile civile l’Asur Marche Area vasta 5. Sono 46 le parti civili: parenti degli anziani deceduti e dei soggetti (e relativi congiunti) per cui Wick è accusato di tentato omicidio. Nelle scorse udienze, il procuratore capo di Ascoli aveva chiesto la condanna all’ergastolo per l’infermiere. La difesa aveva invece sollecitato l’assoluzione dell’imputato.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)