Connect with us

Senza categoria

Reddito di cittadinanza, SCATTANO LE NUOVE DISPOSIZIONI: stop e rinnovi in corso. Cosa sta accadendo e come fare: tutte le ultimissime

Pubblicato

il

reddito cittadinanza

REDDITO DI CITTADINANZA. In questi ultimi tempi si sono ascoltate varie voci nel mondo politico e imprenditoriale contrarie al Reddito di Cittadinanza. I detrattori lo hanno descritto come inutile o addirittura controproducente come politica attiva al lavoro. Eppure, al di là degi abusi che pure vi sono, resta un sostegno fondamentale per milioni di famiglie in difficoltà.

I dati dell’Osservatorio su Reddito e Pensione di Cittadinanza, pubblicati dall’Inps nel gennaio scorso, indicano oltre un milione e trecentomila le famiglie che percepiscono tale sostegno, distribuite su tutto il territorio nazionale con prevalenza nel Sud e nelle isole. Specchio dunque della difficile congiuntura economica che attraversa il Paese.

Possibilità di rinnovo del sussidio o scadenza?

Il decreto legge del 28 gennaio 2019 n. 4 che ha istituito il Reddito indica come condizione imprenscindibile per la sua erogazione la presenza di un ISEE in corso di validità e il rispetto dei requisiti e degli obblighi di legge. Il legislatore specifica in diciotto mesi la durata del provvedimento, ma non vi è alcun limite ai rinnovi. Unica condizione prevista la sospensione dell’erogazione stessa per un mese. Tempo previsto per i controlli del caso da parte dell’INPS.

Dunque, il mese successivo della scadenza è possibile presentare una richiesta di rinnovo. Qualora permangano i requisiti di legge e trascorso un mese dalla domanda, il Reddito sarà erogato per ulteriori diciotto mesi. Le procedure e i moduli per la richiesta sono identici a quelli delle nuove domande. Queste le modalità di presentazione:

  • on line, entrando  nel sito redditodicittadinanza.gov.it o in quello dell’Inps con le proprie credenziali SPID, CIE o CNS
  • di persona, recandosi presso Patronati o Caf, e dopo il quinto giorno di ciascun mese, presso gli uffici postali

Infine è utile ricordare che le somme sono erogate sulla medesima Carta di pagamento nel caso in cui la domanda di rinnovo sia presentata dallo stesso richiedente. Mentre è  necessario ritirare una nuova Carta, nel caso la domanda sia presentata da un altro componente del nucleo familiare. (Consumatore)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)