Connect with us

Senza categoria

DOPPIO BONUS 200 EURO, chi può averlo anche PIU’ VOLTE e quando arrivano i soldi: IL CALENDARIO UFFICIALE

Pubblicato

il

Bonus

BONUS. Chi può richiedere il bonus 200 euro due o più volte? Scopriamolo insieme, tutte le ultimissime.

I lavoratori autonomi, iscritti a due casse previdenziali differenti, potrebbero avere diritto a due pagamenti del bonus 200 euro. Nel Decreto Aiuti (comma 9 dell’Articolo 32 del dl 50/2022), che ha introdotto il sussidio una tantum, non viene infatti esclusa questa possibilità.

Non ci sono solo novità positive. L’articolo 32 del Decreto Aiuti, infatti, ha specificato che l’indennità non costituirà reddito ai fini fiscali per alcune categorie come pensionati e lavoratori dipendenti, ma non per gli autonomi.

Cosa significa tutto questo? Che le categorie in questione potrebbero dover pagare le tasse sul bonus 200 euro. Una bella beffa, insomma, se si considera che questo strumento è nato per sostenere gli italiani in un momento storico così delicato.

L’ultima parola, comunque, è attesa entro il 17 giugno. Data entro la quale dovrebbero essere pubblicate le istruzioni per richiedere il bonus 200 euro. Intanto, i lavoratori docenti precari e membri del personale Ata con contratto in scadenza a giugno, attendono di conoscere l’esito dell’emendamento che dovrebbe estendere anche a loro la possibilità di ottenere l’indennità.

Bonus 200 euro: ecco chi può richiederlo due o più volte

Come anticipato, i lavoratori autonomi iscritti a più casse previdenziali, potrebbero avere la possibilità di richiedere il bonus 200 euro diverse volte (una per ogni casa previdenziale). Ovviamente sarà essenziale rispettare i requisiti, che saranno resi pubblici dopo il 17 giugno 2022.

Per i pensionati, ad esempio, è stata fissata una soglia di reddito lordo non superiore ai 35mila euro e per i lavoratori dipendenti il limite da non superare è rappresentato dallo stipendio percepito nei primi quattro mesi del 2022 (la retribuzione mensile lorda non deve superare i 2692 euro).

Il decreto attuativo dovrà indicare, quindi, come fare domanda del bonus 200 euro, i limiti di reddito previsti e la quota destinata a ogni professionista, così come chiarito anche dal sito di diritto Laleggepertutti.it.

Bonus 200 euro: come richiederlo e a chi spetta

Il bonus 200 euro, introdotto dal Decreto Aiuti, spetta ai lavoratori dipendenti (in busta paga), ai lavoratori autonomi, ai pensionati, ai disoccupati percettori di ammortizzatori sociali (Naspi, Dis-Coll e disoccupazione agricola), ai beneficiari del reddito di cittadinanza, ai lavoratori domestici e alle persone con disabilità che ricevono specifici trattamenti di invalidità.

A luglio il sussidio verrà pagato in automatico ai pensionati, ai lavoratori dipendenti e ai percettori del reddito di cittadinanza, mentre è prevista una domanda per i lavoratori autonomi, gli stagionali, i titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co) e i lavoratori domestici. Come anticipato, le istruzioni per la domanda non sono ancora state pubblicate.

Calendario pagamenti bonus 200 euro

Beneficiari del bonus 200 euro                                                               Date di pagamento

Pensionati                                                                                                   1° luglio per chi non ritira in contanti, calendario da definire a inizio luglio per chi ritira la pensione in contanti in posta.
Dipendenti pubblici                                                                                   Con lo stipendio di luglio, che per molti coincide con il giorno 27 luglio 2022.
Reddito di cittadinanza                                                                             Fra il 27 e il 31 luglio 2022, con la ricarica ordinaria di Rdc
Disoccupati beneficiari di Naspi e Dis-Coll                                           Pagamento a luglio, probabilmente fra 7-16 luglio 2022 per i titolari di Naspi e Dis-Coll o dopo le denunce dei datori di lavoro (flussi Uniemens di luglio) e quindi da settembre 2022.
Percettori di pensione di invalidità civile                                               1° luglio per chi non ritira in contanti, calendario da definire a inizio luglio per chi ritira la pensione in contanti in posta.
percettori di indennità di disoccupazione agricola;
titolari di Co.Co.Co. lavoratori che nel 2021
siano stati beneficiari di una delle indennità
previste dall’articolo 10 commi
da 1 a 9 del decreto- legge 22 marzo 2021
n. 41 (bonus 2400 euro);lavoratori stagionali;
lavoratori dello spettacolo;
lavoratori autonomi senza Partita Iva;
incaricati alle vendite a domicilio.                                                           Rischio di veder slittare i pagamenti a settembre dopo l’invio delle denunce dei datori di lavoro( flussi Uniemens di luglio, che possono essere presentati fino al 31 agosto). (TheWam)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)