Connect with us

Guerra Ucraina

Guerra Ucraina, grano da Odessa: prima intesa per un corridoio. Mosca: “Pronti a colpire il cuore di Kiev”

Pubblicato

il

Ucraina

All’Onu la Russia lascia il tavolo mentre parla Michel

GUERRA UCRAINA. Accordo con la mediazione di Ankara per lo sminamento dei porti e corridoi sicuri per le navi di cereali. Bruxelles denuncia: “Distrutto il maxi-terminal di Mykolaiv”. Mosca restituisce i corpi dei soldati morti all’Azovstal, ma avverte: “Potremmo colpire il cuore di Kiev”. Zelensky incoraggia i suoi: “Il Donbass ucraino resiste”. La furia di Lavrov per gli spazi aerei chiusi: “Atto ostile, possibili ritorsioni”. All’Onu la Russia lascia il tavolo mentre parla Michel.

Accordo di massima tra Russia e Ucraina

Con la mediazione della Turchia su un corridoio per il grano da Odessa. Borrel intanto denuncia: “Le forze di Mosca hanno distrutto il secondo più grande terminal ucraino per i cereali, a Mykolaiv”. Blinken definisce “credibili” le informazioni sul fatto che la Russia stia cercando di trarre profitti vendendo il grano rubato dall’Ucraina.

Se all’Ucraina venissero consegnati lanciarazzi a lungo raggio, Mosca potrebbe colpire il cuore del potere a Kiev: questa la minaccia della Russia dopo che Usa e Regno Unito hanno promesso all’Ucraina sistemi Mlrs. “Ce ne servono molti di più”, affermano intanto i militari di Kiev. Mosca ha iniziato a consegnare all’Ucraina i corpi di decine di soldati morti nella difesa dell’acciaieria Azovstal di Mariupol.(Skytg24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)