Connect with us

Senza categoria

Assegno Unico IN PAGAMENTO, INPS HA APPENA DISPOSTO TUTTE LE RICARICHE: SOLDI in questo momento, manca davvero pochissimo. Scopri DATA E ORA CERTA DELL’ACCREDITO

Pubblicato

il

Assegno Unico temporaneo

ASSEGNO UNICO. Pagamenti assegno unico giugno 2022: l’INPS ha pubblicato nuove date per l’erogazione del contributo destinato a chi ha figli a carico.

A riportare le ultime notizie è il portale The Wam. L’assegno unico universale sarà pagato giovedì, 9 giugno 2022, per chi aspetta gli arretrati o ha visto la domanda decadere, dopo la scadenza del reddito di cittadinanza

Oggi, 7 giugno, dalle ore 18.00, sono previste le ricariche per l’assegno universale per chi ha visto decadere la domanda a causa dell’Rdc.

Pagamento assegno unico 9 giugno 2022

Il pagamento dell’assegno unico arriverà il 9 giugno 2022 per quelle famiglie che, a maggio, hanno terminato il reddito di cittadinanza e hanno presentato domanda per ottenere l’assegno prima del 31 maggio 2022. Le date delle ricariche dell’assegno universale cambiano da beneficiario a beneficiario; per questo è importante controllare autonomamente o con un Caf i giorni previsti per i pagamenti.

Domanda assegno unico giugno in stato decaduta: cosa fare?

Nella circolare 53/22 l’INPS ha spiegato che, chi termina il reddito di cittadinanza, deve presentare la domanda per ottenere l’assegno unico nello stesso mese in cui è scaduto l’Rdc. Questo è un passaggio fondamentale per non perdere l’assegno universale.

Facciamo un esempio: chi termina le diciotto rate del reddito di cittadinanza a giugno, deve presentare domanda per l’assegno universale prima del 30 giugno 2022, per non perdere la mensilità del sussidio.

INPS, in questi giorni, sta analizzando proprio le richieste di chi aveva terminato il reddito di cittadinanza e fatto domanda per l’assegno universale. Tante di queste procedure, per un errore del sistema informatico, sono passate in “stato decaduta” e ora attendono che l’INPS le ripristini. La procedura di rettifica dovrebbe essere automatica, i cittadini possono comunque andare in una sede provinciale dell’ente per fare il punto della situazione. (TheWam)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)