Connect with us

cronaca

Bimbo ucciso di botte a Cardito, chiesto l’ergastolo anche per la madre

Pubblicato

il

giuseppe

CARDITO. “Si è toccato il fondo della crudeltà umana”. Anche per Valentina Casa il pm ha chiesto l’ergastolo. È la madre di Giuseppe Dorice, il bimbo massacrato e ucciso a bastonate il 27 gennaio del 2019 a Cardito.

La requisitoria del sostituto procuratore generale Anna Grillo è stata determinata. Ai giudici della seconda sezione della Corte di Assise di appello ha parlato di crudeltà, ha sottolineato che “anche gli animali hanno l’istinto di proteggere i propri cuccioli”, istinto che la Casa non avrebbe avuto mentre Toni Essobti Badre, il suo compagno, le picchiava selvaggiamente il figlio fino a fargli perdere la vita.

Mentre per la donna la richiesta ai giudici è stata peggiorativa rispetto alla condanna in primo grado inflittale (6 anni di carcere per “gravi omissioni”), per il suo ex compagno è stata richiesta la conferma dell’ergastolo.

La discussione in aula

E’ durata oltre tre ore, ed il sostituto procuratore generale ha ripercorso nei dettagli la terribile vicenda che ha visto protagonista il piccolo Giuseppe e la sorellina, rispettivamente di 8 e 6 anni. Anche lei venne riempita di botte con un bastone dal patrigno, ma riuscì a sopravvivere.

Anche Giuseppe secondo gli inquirenti si sarebbe potuto salvare se fosse stato soccorso, ma venne invece lasciato agonizzare per ore su di un divano. In una scena del crimine definita “dell’orrore” dalla pm, dove “coloro che avevano perso tutto quel sangue erano due bambini di sei e otto anni”.
(Napolitoday)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)