Connect with us

mondo

Israele, Draghi: “Grazie a Tel Aviv per il suo sforzo di mediazione nel conflitto”. Bennett: “Sull’energia aiuteremo l’Europa con gas naturale”

Pubblicato

il

Israele

ISRAELE. “Israele potrà aiutare l’Europa producendo gas naturale e queste sono ottime notizie”. Lo ha detto il primo ministro israeliano Naftali Bennett durante le dichiarazioni congiunte con il premier Mario Draghi. “Qui sono iniziati i rapporti tra Roma e Israele – ha aggiunto – oggi i rapporti sono un pochino migliori, le nostre due nazioni hanno dato un contribuito al progresso e allo sviluppo. Oggi apriamo un nuovo capitolo nei nostri rapporti. Faremo un vertice intergovernativo in Israele dopo quasi un decennio di pausa”.

Naftali ha poi aggiunto: “Abbiamo parlato della collaborazione necessaria affinché il nostro gas naturale possa servire anche all’Italia”.

“Abbiamo aiutato i nostri Paesi a tornare alla stabilità economica”

Il primo ministro di Tel Aviv ha sottolineato l’intesa raggiunta con il premier Mario Draghi chiarendo: “Entrambi abbiamo aiutato i nostri Paesi a tornare alla stabilità economica ed entrambi siamo determinati ad agire per il benessere dei nostri Paesi”. Bennett ha quindi ricordato l’approccio “whatever it takes” di Draghi e ha aggiunto: “Anche io farà tutto il necessario per portare i rapporti tra Israele e Italia a nuove vette”.

Draghi: grazie a Israele per la mediazione nel conflitto

Draghi ha espresso a Bennett il suo ringraziamento “per lo sforzo di mediazione” nella crisi ucraina e ha sottolineato che “con il primo ministro abbiamo discusso anche del conflitto. L’Italia sostiene e continuerà a sostenere l’Ucraina e il suo desiderio di far parte dell’Europa”.

“Corridoi del grano, agire subito”

Il premier italiano è poi tornato sulla crisi del cibo spiegando: “Abbiamo discusso anche del rischio di catastrofe alimentare dovuta al blocco dei porti del Mar Nero. Dobbiamo operare con la massima urgenza dei corridoi sicuri per il trasporto del grano. Abbiamo pochissimo tempo, perché tra poche settimane il nuovo raccolto sarà pronto e potrebbe essere impossibile conservarlo”. (Tgcom24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)