Connect with us

meteo

Italia nella morsa del caldo, GIUGNO E LUGLIO BOLLENTI: temperature alte e afa da record. Le previsioni

Pubblicato

il

meteo

METEO. L’Estate meteorologica deve ancora iniziare ufficialmente ma l’Italia è già nella morsa di caldo e afa con temperature record che, secondo le previsioni, sono destinate a perdurare ancora a lungo tanto da far prevedere una stagione estiva ben oltre le medie degli ultimi decenni.

Non si tratta dunque di una sensazione ma il caldo asfissiante che ha interessato l’Italia a maggio è stato uno dei più forti degli ultimi decenni, intervallato solo brevemente da veloci perturbazioni passeggere. Secondo i dati raccolti dall’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del CNR di Bologna, infatti, il mese appena trascorso ha fatto segnare a livello nazionale un’anomalia di temperatura di +1.83 gradi centigradi rispetto alla media del periodo 1991/2020.

In pratica il maggio 2022 è stato uno dei più caldi in assoluto dell’ultimo trentennio, secondo solo al maggio 2003 che chiuse con un’anomalia di +1.87 gradi centigradi. Una morsa di calore che sta proseguendo anche a giugno e che nelle proiezioni sul lungo periodo, molto probabilmente coinvolgerà anche il mese di luglio

Del resto l’ondata di caldo ha avvolto in realtà tutta l’Europa e in particolare quella meridionale. In Spagna ad esempio si è già sfiorato i 43 gradi meteorologi e dove il caldo intenso persiste anche dio note Secondo l’ultimo bollettino dell’Agenzia Statale di Meteorologia (Aemet), dopo che ieri è stata raggiunta una massima di 42.9 gradi in provincia di Albacete, oggi potrebbero essere toccati o superati i 40 gradi in diverse zone del centro e del sud del Paese. Anche le minime registrate sono da record con valori notturni di 20-25 gradi.

Una situazione climatica che potrebbe peggiorare ancora nel corso del prossimo mese anche se si tratta di previsioni sul lungo periodo e quindi soggette a errori. Secondo il Centro Europeo per la Previsione Meteorologica a Medio termine, un vasto campo di alta pressione di origine africana  si impadronirà di tutto il bacino del Mediterraneo portando temperature record a luglio e agosto. Mesi in cui sono attesi valori termici fino a due o tre gradi oltre le medie climatiche di riferimento, cioè vicino ai 40 gradi con tutte le conseguenze del caso come gli improvvisi temporali estivi che si trasformano in tempeste vere e proprie e con eventi atmosferici estremi.

Previsioni che se confermate non faranno che acutizzare i problemi legati al livello di fiumi e laghi e alla siccità con conseguenze terribili per l’approvvigionamento idrico e per l’irrigazione delle campagne. L’Autorità di Bacino distrettuale del fiume Po ha già lanciato l’allarme per i livelli ben sotto la soglia limite. ” La neve sulle Alpi è totalmente esaurita in Piemonte e Lombardia; i laghi, a partire dal Lago Maggiore, sono ai minimi storici del periodo; la temperatura è più alta fino a due gradi sopra la media” hanno spiegato temendo che ci si possa trovare davanti alla peggior crisi da 70 anni a oggi.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)