Connect with us

Senza categoria

ARRETRATI Assegno Unico, BUONE NOTIZIE PER I BENEFICIARI: INPS ELIMINA LA SCADENZA, SOLDI IN ARRIVO PER TUTTI ANCHE DOPO IL 30 GIUGNO. Le ultimissime

Pubblicato

il

assegno unico

ASSEGNO UNICO. Arretrati per Rdc anche dopo il 30 giugno, una buona notizia per i nuclei familiari con il Reddito di Cittadinanza. I titolari di Rdc potranno infatti presentare il modello Rdc-Com/Auanche dopo il 30 giugno e questo ritardo non provocherà la perdita degli arretrati che sono stati maturati a partire dal primo marzo.

Lo ha comunicato l’Inps, nel messaggio numero 2537 del 2022 che modifica in modo parziale le informazioni che sono state fornite agli utenti il mese scorso.

Non si perdono gli arretrati

Come sapete il decreto legislativo numero 230 del 2021 stabilisce che l’erogazione dell’Assegno Unico per le famiglie che ricevono l’Rdc deve essere effettuata con le identiche modalità del Reddito di Cittadinanza. E quindi, senza che sia necessario presentare la domanda.

Ma in diversi casi l’ente previdenziale può richiedere un supplemento di informazioni.

Accade quando c’è una maggiorazione, che può spettare quando i due genitori sono titolari di altrettanti redditi da lavoro. (Quando si perde l’assegno unico, tutti i casi)

Senza dimenticare la maggiorazione che è riservata ai nuclei familiari che hanno un Isee fino a 25mila euro se uno dei componenti della famiglia abbia ricevuto nel 2021 l’assegno per il nucleo familiare.

Chi ha ricevuto il pagamento

In linea di massima sono queste le famiglie che hanno già ricevuto un primo pagamento:

famiglie con entrambi in genitori, per la quota che spetta ai figli minorenni o maggiorenni con disabilità;

ai nuclei che sono formati da un solo genitore, per i figli minorenni o maggiorenni con disabilità (sempre se risultino a carico e con le regole Isee). In questo caso l’assegno spettante è nei limiti del 50%.

E dunque, in conclusione, l’ente previdenziale dovrà riconoscere gli importi che si riferiscono alle mensilità arretrate di integrazione tra Reddito di Cittadinanza e Assegno Unico.

Ma non solo: dovranno essere incluse anche le maggiorazioni (con decorrenza da marzo). E ribadiamo: a prescindere dalla data di presentazione del modello.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)