Connect with us

Senza categoria

Bonus 200 euro, ADESSO CI SIAMO DAVVERO: LE DISPOSIZIONI UFFICIALI DELL’INPS. Ecco a chi spetta e quando arrivano i soldi

Pubblicato

il

bonus

Bonus 200 euro, è in arrivo un supplemento importante per una specifica categoria di lavoratori. Per ottenerlo è necessario presentare una apposita domanda, come messo in preventivo dal Decreto Aiuti. Questo aiuto economico però non arriverà subito ma bisognerà aspettare alcuni mesi.

Infatti il bonus 200 euro in questione giungerà verso fine anno, ad ottobre. E sarà destinato alle seguenti categorie di lavoratori o di titolari di sussidi statali contro la disoccupazione o con reddito massimo di 35mila euro. Si tratta di:

  • titolari di Naspi e Dis-Coll;
  • beneficiari di disoccupazione agricola;
  • beneficiari di ex indennità dal virus nel 2021;
  • lavoratori stagionali;
  • collaboratori;

Bonus 200 euro, a chi spetta: i requisiti e quando arriva

Per tutti loro occorrerà quindi aspettare poco più di tre mesi. Altri invece percepiranno subito il bonus 200 euro. Ed in questo caso si tratta di dipendenti, pensionati, percettori di Pensione e di Reddito di cittadinanza e di lavoratori domestici. A rendere noto il tutto è l’INPS, con una circolare diffusa lo scorso 24 giugno.

Per lavoratori dipendenti si intende sia del comparto pubblico che di quello privato e che siano titolari anche di più di un rapporto lavorativo “ai quali spetti, dal 1° gennaio 2022 fino al giorno precedente la pubblicazione della circolare, il diritto all’esonero contributivo dello 0,8%”, come specificato dall’INPS.

I dipendenti privati dovranno esibire una autodichiarazione, non così sarà invece per quelli pubblici legati al Ministero dell’Economia e delle Finanze per quanto riguarda la gestione dei loro pagamenti. Tra i beneficiari di questi 200 euro ulteriori che si aggiungeranno allo stipendio od alla pensione ci saranno per l’appunto anche i pensionati.

A chi altri spetta e cosa fare: stagionali, disoccupati, autonomi ed altre categorie

Dovranno però risiedere in Italia al 1° luglio e detenere una qualunque forma previdenziale obbligatoria, per pensione, assegno sociale, invalidità civile, accompagnamento…tutti quanti con decorrenza fino al 30 giugno 2022. Riguardo al limite massimo di reddito a 35mila euro, esso fa riferimento all’ISEE 2021.

Per gli aventi diritto del bonus ad ottobre, dagli stagionali con minimo 50 giornate di lavoro effettivo nel 2021 ai collaboratori, agli occasionali ed ai disoccupati, è necessario presentare domanda all’INPS entro il 31 ottobre 2022. Sono inclusi anche i lavoratori a tempo determinato del comparto agricolo, gli iscritti al Fondo Pensione Lavoratori dello Spettacolo con almeno 50 contributi giornalieri nel 2021.

E poi i lavoratori autonomi occasionali sprovvisti di partita Iva e quelli domestici che abbiano una assicurazione alla Gestione dell’INPS. In questi casi la domanda va fatta entro il prossimo 30 settembre. Per disoccupati e titolari di Naspi e Dis-Coll invece non  occorre presentare domanda. Ci penserà l’INPS a fare tutto quanto in automatico.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)