Connect with us

Senza categoria

INPS, UN ALTRO REGALO: NUOVO BONUS DA 500 EURO PER TUTTI. Ecco a chi spettano e come ottenerli

Pubblicato

il

bonus

Arriva finalmente nelle buste paga dei lavoratori italiani il bonus di 200 euro previsto dal cosiddetto decreto aiuti. Non mancano ritardi e incongruenze nelle operazioni di erogazione. E alcune categorie sono ancora in attesa di chiarimenti da parte dell’INPS sulle modalità di presentazione della domanda.

Bonus 200 euro, le categorie interessate

Infatti per alcuni gruppi di lavoratori non saranno le aziende a provvedere ad anticipare la somma, ma l’INPS previa specifica richiesta dell’interessato direttamente sul sito dell’Istituto. Già si parla, in maniera insistente, però di un altro sostanzioso bonus una tantum per una specifica tipologia di lavoratori finora esclusa da altre forme di prestazioni di sostegno al reddito.

Il bonus da oltre 500 euro incluso nella Legge di bilancio 2022 (legge 234 del 31 dicembre 2021) coinvolgerebbe i lavoratori con contratto part time verticale ciclico, quelli cioè impiegati part time solo alcuni specifici periodi dell’anno (giorni, settimane o mesi). Il dipendente non deve godere di pensioni, di Naspi o di altri contratti di impiego. La cifra accantonata è di circa 30 milioni di euro e la platea degli interessati non potrà superare i 55mila beneficiari.

Il Ministro del Lavoro Andrea Orlando sta affrontando la questione con sindacati e INPS per definire nel dettaglio la norma

Senza però indicare una data precisa per la prestazione. È necessaria una legge dettagliata per includere la più ampia massa possibile di beneficiari. In genere si tratta di dipendenti che, pur godendo in alcuni casi di contratti a tempo inderminato, non svolgono attività lavorative durante alcuni mesi dell’anno.

Si può pensare ai dipendenti delle mense scolastiche, ai lavoratori e ai collaboratori contrattualizzati nelle cooperative o negli istituti specialistici in delicati compiti di assistenza ai disabili nelle scuole, per esempio. Quindi lavoratori che non percepiscono stipendi per mesi, nè usufruiscono di altre forme sostegno al reddito. Il Ministro Orlando ha ribadito comunque l’obiettivo di stimolare l’occupazione uscendo dalla logica dei bonus una tantum e approfittando della ripresa post Covid. Fonte: Consumatore.com
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)