Connect with us

Senza categoria

Arretrati Assegno Unico, FAI PRESTO! SONO GLI ULTIMI 3 GIORNI PER FARE LA RICHIESTA. Ecco come fare per avere gli accrediti e non perdere nulla

Pubblicato

il

Assegno Unico

Fino al 30 giugno sarà possibile presentare la domanda per l’Assegno Unico con il riconoscimento di tutti gli arretrati, calcolati a partire dal mese di marzo 2022. Dal primo luglio l’assegno decorrerà dal mese successivo a quello di presentazione e il pagamento è effettuato dal mese successivo a quello di presentazione della domanda.

Presentazione ISEE

Entro il 30 giugno la prestazione verrà conguagliata e spetteranno tutti gli arretrati a partire dal mese di marzo. Dal 1° luglio la prestazione viene calcolata sulla base del valore dell’indicatore al momento della presentazione dell’ISEE. Assenza di ISEE oppure ISEE pari o superiore a 40.000 euro, la prestazione spettante viene calcolata con l’importo minimo.

Dal secondo trimestre 2022 l’economia delle famiglie italiane con figli minori di 21 anni – o, se disabili, senza limiti di età – ha potuto contare su un sostegno a carattere generale. L’Assegno Unico e Universale, di cui abbiamo già scritto, intende semplificare e potenziare gli interventi diretti alla genitorialità e alla natalità. Se l’importo dell’AUU varia in funzione dell’ISEE, il diritto a richiederlo invece esiste anche senza ISEE o con ISEE oltre 40mila euro.

LE DOMANDE PER L’ASSEGNO UNICO: 

Da marzo a maggio di quest’anno, primo periodo di erogazione, gli assegni pagati da INPS sono stati oltre 20 milioni. Le 5.049.117 domande pervenute hanno riguardato 8.091.275 di figli; con una media di figli per domanda pari a 1,6. L’istruttoria, del tutto automatizzata, ha consentito di emettere assegni per 3.063.610.071 euro.

In ordine alla composizione dei nuclei familiari richiedenti:

  • quasi la metà delle domande (49,5%) è arrivata da nuclei familiari con figlio unico;
  • il 41% da nuclei con due figli;
  • l’8,3% con tre figli.

Altri numeri ci aiutano ancora conoscere meglio questa situazione come, ad esempio, la distribuzione delle domande per fascia ISEE:

  • il 29% delle domande è pervenuto da nuclei con ISEE entro 10mila euro;
  • il 26% tra 10 e 20mila;
  • il 13% tra 20 e 30mila.

Il 22% delle domande è stato presentato senza ISEE, ricevendo quindi l’importo minimo previsto dalla normativa.  Chi ancora non ha presentato la domanda per l’assegno, ma lo farà entro il prossimo 30 giugno, avrà ancora diritto agli arretrati accumulati dal mese di marzo. Dal primo luglio in poi, invece, l’AUU decorrerà dal mese successivo a quello della domanda stessa, senza arretrati. Tutta la procedura è gestibile dal sito inps.it, nelle sedi territoriali istituzionali e al Contact center INPS.

Dal primo luglio cambia l’assegno unico, nuovi importi per le famiglie

L’Inps ha comunicato i nuovi livelli reddituali per il periodo che va dal primo luglio 2022 al 30 giugno 2023, validi ai fini della corresponsione dell’Assegno per il Nucleo Familiare. I livelli di reddito familiare per il pagamento dell’ANF sono rivalutati annualmente, con effetto dal 1° luglio di ogni anno, in misura pari alla variazione dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati. La variazione percentuale calcolata dall’ISTAT tra il 2021 e il 2020 è risultata pari a + 1,9 per cento.

In attuazione di quanto previsto dal decreto legislativo 29 dicembre 2021 che ha istituito l’Assegno unico e universale per i figli a carico, valido dal 1° marzo 2022, abrogando dalla stessa data l’Anf per i nuclei con figli e orfanili, i nuovi livelli di reddito familiare riguardano esclusivamente i nuclei con familiari diversi da quelli con figli e orfanili e, quindi, composti da coniugi, fratelli, sorelle e nipoti. Le tabelle con i nuovi livelli reddituali e i corrispondenti importi mensili della prestazione da applicare alle diverse tipologie di nuclei familiari.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)