Connect with us

Senza categoria

Giampiero Carvone ucciso a 19 anni per aver rivelato i nomi dei complici di un furto: preso il presunto killer

Pubblicato

il

Giampiero Carvone

BRINDISI. Ucciso non per un furto d’auto, ma per aver riferito, nell’ambiente della malavita, i nomi dei suoi complici. Sarebbe uno di questi il killer di Giampiero Carvone, 19 anni, ucciso a Brindisi il 10 settembre 2019. Un pregiudicato di 26 ani, attualmente ai domiciliari, ha ricevuto un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

All’arresto la polizia è arrivata grazie anche alle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia, che hanno permesso di ricostruire il contesto del delitto: il furto dell’automobile, appartenente ad un familiare di un malavitoso locale, non è stato infatti il vero motivo dell’omicidio. Secondo la polizia il giovane è stato punito in puro stile mafioso per non avere coperto quelli che venivano additati come gli autori di uno sgarro. (Rainews)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)