Connect with us

Senza categoria

ARRETRATI Assegno Unico, APRITE I PORTAFOGLI: INPS HA GIA’ DISPOSTO LE RICARICHE SU Rdc! I giorni esatti e l’ora dell’accredito

Pubblicato

il

Assegno Unico

ASSEGNO UNICO. Quando pagano gli arretrati assegno unico su Rdc? Inps fa il punto della situazione e pubblica le nuove date. Scopriamo insieme tutte le ultime novità.

Arretrati assegno unico su Rdc: vediamo insieme tutte le date dei pagamenti dell’assegno unico su Rdc e le previsioni dell’INPS sul rimborso degli arretrati, con le indicazioni dei beneficiari.

Assegno unico su Rdc: date pagamenti di giugno

Ci siamo: l’INPS ha predisposto il pagamento dell’assegno unico su Rdc a partire dal 28 giugno 2022, mentre le ricariche del Reddito di cittadinanza sono iniziate il 27 giugno 2002.

Chi ha compilato il modulo Rdc-com Au a maggio per sbloccare le ricariche, si è già visto accreditare l’assegno a partire dal 16 giugno 2022.
I giorni considerati dall’Istituto per il pagamento dell’assegno unico su Rdc sono il 28, il 29 e il 30 giugno, per cui se non hai ancora ricevuto l’accredito, lo troverai nei prossimi giorni.

Ti ricordiamo che puoi sempre controllare lo stato dei pagamenti, sia dell’Rdc che dell’assegno unico, sul Fascicolo previdenziale del cittadino, accedendo alla tua area riservata sul sito web dell’INPS tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale); CNS (Carta Nazionale dei Servizi) o CIE (Carta di Identità Elettronica).

Assegno unico su Rdc: come controllare lo stato dei pagamenti

Per controllare lo stato del pagamento dell’assegno unico su Rdc puoi accedere alla tua area personale utilizzando l’identità digitale.
Qualora non dovessi possederne una, puoi rivolgerti al CAF o al patronato che ha inoltrato la domanda per l’assegno unico su Rdc al tuo posto, oppure puoi contattare il call center dell’INPS ai numeri 803 164 164 (chiamata gratuita da rete fissa) o 06 164 164 (chiamata a pagamento da cellulare).
Se accederai con le tue credenziali dal sito web dell’INPS, ti basterà visitare la sezione “prestazioni” e poi “pagamenti”.
In quest’ultima sezione potrai visualizzare il giorno previsto per il pagamento dell’assegno unico su Rdc o degli arretrati assegno unico su Rdc, la data di accredito e il numero dei figli al quale si riferisce l’accredito (nel campo “Note”).

Arretrati assegno unico su Rdc: a chi spettano

Fino a questo momento, le comunicazioni dell’INPS in merito agli arretrati, sia per quanto riguarda l’assegno unico e sia per l’assegno unico su Rdc, tagliavano fuori un’ampia platea di beneficiari, in quanto non venivano considerati tutti coloro che avrebbero presentato domanda per le prestazioni dopo il 30 giugno 2022.
Un recente messaggio dell’INPS, il numero 2537 del 22 giugno 2022, però, fa chiarezza su questo punto.

L’INPS, in questo messaggio precisa che, se sei possessore di reddito di cittadinanza, e se hai compilato il modello utile al corretto calcolo dell’importo spettante a partire da marzo, non dovrai più rispettare la scadenza del 30 giugno 2022.
In sostanza, ti viene riconosciuto il diritto del pagamento degli arretrati in quanto possessore del Reddito di cittadinanza alla data dell’entrata in vigore dell’assegno unico e universale.

Arretrati assegno unico su Rdc: corresponsioni d’ufficio

Se sei già percettore di Reddito di cittadinanza, l’assegno unico istituito dal 1° marzo 2022 ti è stato riconosciuto per diritto, senza necessità di farne domanda, in base al decreto legislativo n. 230/2021, che prevede per il tuo caso una corresponsione d’ufficio.
Il pagamento automatico dell’assegno unico su Rdc, però, non è previsto per tutti, perché alcuni percettori sono tenuti a presentare il modello Rdc-com Au al fine del riconoscimento del corretto importo spettante.
La circolare INPS numero 53 del 28 aprile 2022 ha fornito le istruzioni sulla percezione dell’assegno unico su Rdc e sul modello da presentare, rilasciato il 30 maggio 2022.
Il messaggio n. 2261 dell’INPS del 30 maggio 2022 ha poi specificato che il modello Rdc-com Au produce i suoi effetti con efficacia retroattiva se presentato entro il 30 giugno dell’anno di riferimento. (TheWam)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)