Connect with us

cronaca

Cadavere trovato a Pianura durante ricerche di Andrea Covelli: accertamenti in corso

Pubblicato

il

pianura

PIANURA. Il cadavere di un uomo è stato rinvenuto oggi a Pianura, periferia ovest di Napoli. Nel mentre erano in corso le ricerche di Andrea Covelli, il 27enne scomparso ormai da due giorno dal quartiere. Il corpo senza vita si trovava in un’area periferica, tra la vegetazione di via Pignatiello. Al momento non è stato identificato. Sul posto gli agenti della Squadra Mobile di Napoli, che si stanno occupando delle indagini sulla sparizione del ragazzo; i familiari sono stati convocati per il riconoscimento.

Covelli era sparito senza lasciare traccia nella notte del 29 giugno

Secondo il racconto dei familiari, che affermano di avere visto le riprese di alcune telecamere di sorveglianza private di attività commerciali, il ragazzo sarebbe stato prelevato davanti ad un bar di via dell’Epomeo, dove si era recato intorno alle 2:30 per comprare dei cornetti. I due si sarebbero fatti consegnare telefono e portafogli e lo avrebbero costretto ad andare con loro; Covelli sarebbe quindi salito sul loro scooter come passeggero, mentre uno dei due avrebbe portato via l’Sh 150 del 27enne.

Altre telecamere avrebbero ripreso i due scooter che procedevano verso il quartiere Pianura e, arrivati, alla rotonda cosiddetta di don Giustino, svoltavano verso via Padula, strada che si dirige verso la collina dei Camaldoli passando alle spalle del quartiere popolare di Napoli. I familiari ieri sera avevano manifestato chiedendo sia un intervento più massiccio delle forze dell’ordine sia la liberazione del ragazzo, che ritengono sia stato sequestrato. Oggi le ricerche sono entrate nel vivo: la Polizia di Stato ha allestito posti di controllo lungo le strade del quartiere e pattugliato l’area dall’altro con un elicottero.

Il giovane, che da qualche tempo lavorava presso un autolavaggio di Fuorigrotta, abita in via Evangelista Torricelli, fortino del clan Carillo-Perfetto. Non risulta legato alla criminalità organizzata mentre il fratello Antonio era fino a qualche anno fa ritenuto legato proprio a quella cosca erede dei Marfella Pesce.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)