Connect with us

cronaca

Crolla torre di ghiaccio sulla Marmolada: salgono a sei le vittime, una decina i dispersi. IL VIDEO

Pubblicato

il

Marmolada

MARMOLADA. Sei persone sono morte sulla Marmolada, uccise nel crollo di un seracco di ghiaccio. Secondo quanto fanno sapere i soccorritori, i cadaveri sarebbero stati estratti dalla massa di ghiaccio ma non ancora recuperati e portati a valle. Ci sono inoltre otto feriti, di cui uno grave, e una decina di dispersi. Gli uomini del Soccorso alpino sono al lavoro per perlustrare la zona, con l’ausilio di cinque elicotteri di Veneto e Trentino.

I feriti sono stati ricoverati in più ospedali. Il distacco sarebbe avvenuto nel tratto tra Pian dei Fiacconi e Punta Penia, lungo la via normale che porta in vetta.

Strage Marmolada – Un testimone: “Un boato poi la valanga”

“Abbiamo sentito un rumore forte, tipico di una frana, poi abbiamo visto scendere a forte velocità a valle una specie di valanga composta da neve e ghiaccio e da lì ho capito che qualcosa di grave era successo. Col binocolo da qui si vede la rottura del serracco, ed è probabile che si stacchi ancora qualcosa”, ha riferito uno dei responsabili del
Rifugio Castiglioni Marmolada, testimone del crollo.

Gruppi portati a valle

Gruppi di persone sono stati accompagnanti a valle dai soccorritori dopo il crollo, Fino ad ora gli elicotteri hanno portato in quota personale del Soccorso alpino e Unità cinofile da tutto il Trentino per fare una bonifica della valanga. La situazione è pericolosa perché c’è il rischio di ulteriori crolli. Un elicottero è stato attrezzato con la campana Recco, un’apparecchiatura che permette di ricercare chiunque sia in difficoltà in zone aperte.

I soccorsi

L’Assessore alla Protezione Civile della Regione del Veneto, Gianpaolo Bottacin, ha spiegato che “per la parte veneta sono già operativi i 2 elicotteri del Suem 118 della Ulss di Belluno. Operativo anche uno degli elicotteri della Protezione Civile della Regione del Veneto per trasportare squadre dei soccorritori alpini con unità cinofile sul posto. Tutte le squadre del soccorso alpino della zona sono state attivate”. Inoltre Bottacin ha confermato che “i primi feriti sono stati recuperati”. (Tgcom24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)