Connect with us

politica

De Luca lancia l’allarme e prepara la Campania a nuove misure restrittive: “Rischiamo un’ ecatombe. Posti letti Covid tutti occupati”

Pubblicato

il

De Luca

De Luca ha ribadito, nel corso del suo intervento, le preoccupazioni già manifestate in occasione della diretta di venerdì scorso: “In queste settimane c’è stata una banalizzazione del problema Covid, si è detto che tanto è un’influenza, è un raffreddore, ma abbiamo già i posti letto Covid tutti occupati“. Il governatore ha poi lanciato una previsione: “Avremo un picco di contagi già a fine luglio,  ma stiamo lavorando oggi per avere i programmi organizzativi delle nostre Asl pronti per settembre”.

Su questi aspetti, ha rimarcato De Luca, “saremo tedeschi”

Dobbiamo avere una nostra organizzazione, altrimenti tra 10mila dipendenti in meno nella sanità regionale e il tasso di congestione urbana che abbiamo nell’area vesuviana, rischiamo veramente un’ecatombe. Dobbiamo essere più rigorosi degli altri, se vogliamo salvarci”. L’allarme riguarda anche i reparti ospedalieri. “Il personale sanitario è in buona parte positivo al covid – ha concluso il governatore -. Quindi manca la presenza dei medici negli ospedali già oggi. Abbiamo centinaia di positivi”.

“Bisogna stare attenti”

“Non dobbiamo drammatizzare ma dobbiamo tenere gli occhi aperti. Ieri la Campania ha avuto il numero più alto d’Italia di positivi, questo a conferma del fatto che siamo una regione delicata, difficile, a rischio per la densità abitativa che abbiamo. Bisogna stare attenti”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, parlando ad Avellino a margine del Consiglio per l’insediamento della Camera di Commercio Irpinia-Sannio.

“I nostri epidemiologi – ha spiegato De Luca – prevedono che avremo il picco di questa nuova ondata a fine luglio, ma è evidente che con questi numeri dobbiamo prepararci a un fine estate e a un autunno delicato. Stiamo lavorando in queste ore per preparare i programmi per affrontare la situazione, per affrontare le emergenze e garantire, come abbiamo fatto in passato, il massimo di assistenza e di serenità e di sicurezza ai nostri concittadini.

Tutti i direttori generali delle Asl sanno che, prima di andare in ferie, dobbiamo aver definito tutti i piani per quanto riguarda l’emergenza Covid. In Campania non ci possiamo distrarre neanche per un minuto, perché poi alla fine non è che dobbiamo trovare giustificazioni. Se la situazione precipita, è evidente che la responsabilità è di chi ha il governo”.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)