Connect with us

cronaca

Ultim’ora, crollo in edificio in costruzione: travolti diversi operai. 118 e vigili del fuoco sul posto

Pubblicato

il

Milano

MILANO. Alcuni operai sono rimasti coinvolti dal crollo dell’armatura di una soletta in un cantiere in via Espinasse a Milano. A quanto e’ stato riferito dai vigili del fuoco, intervenuti con quattro mezzi, alcuni sono riusciti a liberarsi dal ferro e dal cemento mente un terzo e’ stato liberato dagli stessi vigili del fuoco.

Sul posto anche personale del 118 e della Questura. Le condizioni dei feriti, stando alle prime informazioni, non sarebbero gravi.

Almeno tre operai rimasti feriti per il crollo di un solaio. Questo, secondo le primissime informazioni arrivate dai vigili del fuoco, il bilancio dell’incidente sul lavoro avvenuto intorno alle 13.20 di venerdì 8 luglio in viale Carlo Espinasse.

Le tre persone sarebbero già state estratte dai vigili del fuoco e non sarebbero ferite gravemente.

Da Milano a Marmolada, riprese le ricerche nella zona del crollo: trovati nuovi resti

MARMOLADA. Attrezzatura tecnica e resti organici sono stati rinvenuti dagli operatori nell’ambito della ricognizione “vista e udito” sul luogo del disastro. Domani, sabato 9 luglio, sarà lutto cittadino a Canazei e nei comuni della val di Fassa.

Dal ghiacciaio della Marmolada emergono altri resti delle vittime del seracco crollato domenica scorsa. E’ in corso infatti una nuova operazione della squadra di terra: all’alba l’elicottero ha portato in quota gli operatori per ispezionare la parte più bassa del distaccamento dove le condizioni di sicurezza sono maggiori. Gli operatori hanno rinvenuto attrezzatura tecnica e resti organici.

Marmolada – Le ricerche

A lavoro ci sono 14 soccorritori con due cani della Guardia di finanza che andranno avanti per qualche ora, poi si continuerà a ispezionare la zona con i droni, più sicuri quando le temperature sul ghiaccio aumentano. Ieri gli operatori sono riusciti a individuare e recuperare la decima vittima della slavina. Il bilancio finora è di sei vittime identificate: tre veneti (Filippo Bari, Paolo Dani e Tommaso Carollo), una donna trentina (Liliana Bertoldi) e due turisti della Repubblica Ceca (Pavel Dana e Martin Ouda) mentre cinque restano le persone reclamate: i coniugi Davide Miotti ed Erica Campagnaro, i fidanzati Manuela Piran e Gianmarco Gallina, e il 22enne Nicolò Zavatta; non è escluso che siano fra i corpi già recuperati dai soccorritori e che quindi all’appello manchi solo un disperso. (SKYTG24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)