Connect with us

cronaca

Tragedia in mare, dopo papà Davide trovato morto anche il figlio di appena 8 anni: il corpicino senza vita trovato poco fa

Pubblicato

il

pesaro

FANO (PESARO). L’incubo si è infine materializzato: nel pomeriggio di oggi è stato individuato al largo della costa di Fano il corpo del bambino di 8 anni, disperso da stamattina, dopo che era andato a fare un bagno con il padre, poi annegato, e il fratello 13enne, ora ricoverato all’ospedale Torrette di Ancona. Il cadavere del piccolo è stato trovato nei pressi di una scogliera e le operazioni di recupero sono state condotte da parte dei vigili del fuoco e della Guardia costiera.

Il dramma si è consumato nella zona di Gimarra

Davide Zandri, 44 anni, stava facendo il bagno insieme ai suoi due figli. L’uomo è annegato  forse a causa di un malore o di un violento urto alla testa. Il figlio di 13 anni, Luca, tratto in salvo, ventilato in acqua e subito trasportato in ospedale. Non sarebbe in pericolo di vita. Risultava invece disperso un altro figlio, di 8 anni. I sommozzattori hanno rinvenuto il corpo sulla scogliera. Sono intervenuti elicotteri e la Capitaneria di Porto e per le ricerche del piccolo si sono mobilitate decine di persone. Le ricerche si sono complicate a causa del mare mosso e del forte vento che questa mattina spirava sulla costa. In ospedale, sotto shock, anche la mamma dei due bambini.

Davide Zandri e i suoi due figli avevano deciso di fare il bagno nonostante la bandiera rossa issata dai bagnini a causa delle condizioni del mare. Il corpo del papà, 44enne originario di Mondavio ma residente a Calcinelli di Colli al Metauro, operaio della Profilglass di Bellocchi di Fano, è stato trovato quasi subito dopo l’allarme, lanciato da un amico dei figli. Inutili i tentativi di rianimarlo. Il figlio più grande – Luca, di 13 anni – raggiunto e soccorso invece da Enzo Maggi, il presidente dell’associazione Maredentro. Questi ha lanciato un accorato appello a non avventurarsi in acqua quando il mare si mostra particolarmente agitato.

Nelle ore successive gli uomini della capitaneria di porto e i vigili del fuoco – intervenuti anche da Pesaro, Ancona e Bologna con l’elicottero Drago 151 con l’ausilio di sommozzatori – hanno continuato disperatamente a cercare il bimbo più piccolo, di 8 anni, utilizzando apparecchiature specifiche tra cui degli scanner a infrarossi. Purtroppo le speranze di ritrovarlo in vita si sono definitivamente spente oggi pomeriggio. Fonte: Fanpage

Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)