Connect with us

Guerra Ucraina

Guerra Ucraina, missili sul Donetsk: almeno 6 morti e 30 persone sotto le macerie

Pubblicato

il

ucraina

La Russia continua la sua lunga guerra contro l’Ucraina: le truppe di Vladimir Putin avanzano (a piccoli passi) nel Lugansk: missili su Donetsk con almeno 6 morti, intanto aumentano le sanzioni verso la Russia stessa da parte del Canada.

Almeno sei persone hanno perso la vita e altre 30

incluso un bambino di nove anni, sono intrappolate in queste ore sotto le macerie di un edificio residenziale di Chasiv Yar – nella regione di Donetsk dell’ Ucraina orientale – in seguito a un bombardamento delle forze russe la notte scorsa con missili Hurricane. Lo ha reso noto il presidente dell’amministrazione militare regionale Pavel Kirilenko, secondo quanto riporta Unian.

Le truppe russe hanno probabilmente guadagnato ulteriore terreno, sia pure in maniera limitata, nell’area della città di Popasna dell’ Ucraina orientale. Lo scrive l’intelligence britannica nel suo aggiornamento quotidiano sulla situazione nel Paese.

L’artiglieria russa, sottolinea il rapporto pubblicato dal ministero della Difesa su Twitter, continua a colpire l’area di Sloviansk del Donbass dalla zona di Izium a nord e dalle vicinanze di Lysychansk a est. In particolare, gli attacchi da Izium continuano a prendere di mira la strada principale che collega le città di Donetsk e Kharkiv (la E40), che rappresenta probabilmente un «obiettivo importante» per la Russia nella sua avanzata in questa regione.

«Dobbiamo sviluppare e rafforzare il nostro sistema di difesa aerea e di difesa antimissilistica»

Lo ha detto – come riporta il Kiev Independent – il ministro della difesa ucraino, Oleksiy Reznikov. Ha precisato che finora è stato abbattuto un numero piuttosto elevato di missili e aerei russi. La difesa del cielo però deve essere potenziata. «Abbiamo già la protezione del nostro cielo oggi – ha proseguito Reznikov – che non è perfetta; ma abbattiamo un bel pò di missili. Gli aerei nemici non volano più nei nostri cieli perché hanno paura e sanno che li abbatteremo.

Usano vecchi missili e li sparano dal territorio della Russia, dal territorio della Bielorussia, dalle acque del Mar Nero e persino dal Mar Caspio, dalla Crimea ucraina temporaneamente occupata. Il nemico ha paura di avvicinarsi». Per quanto riguarda il sistema «Iron dome» il ministro ha spiegato che è inefficace in Ucraina in quanto serve per missili lenti, a bassa quota e a basso danno ma non protegge da missili da crociera e balistici.

L’Ucraina bombarda Donetsk con munizioni della Nato. È l’accusa lanciata dalla Repubblica popolare di Donetsk – come riporta la Tass. Le forze armate ucraine avrebbero condotto nelle ultime ore un massiccio bombardamento nei distretti residenziali di Donetsk.

Avrebbero utilizzato un’artiglieria calibro 155 millimetri, che è un calibro standard della Nato. Inoltre tra le 4:20 e le 4:40 ora di Mosca – secondo la Dpr – 22 missili sono lanciati in sei distretti residenziali della cittadina del Donbass. Fonte: Il Messaggero
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)