Connect with us

cronaca

Malore in spiaggia in Sardegna, muore il direttore della clinica di neuropsichiatria infantile del Microcitemico

Pubblicato

il

sardegna

Malore in spiaggia in Sardegna, muore il direttore della clinica di neuropsichiatria infantile del Microcitemico

SARDEGNA. Tragedia sul litorale di Is Arenas, nell’Oristanese. Alessandro Zuddas, 65 anni, di Cagliari, direttore della clinica di neuropsichiatria infantile dell’ospedale Microcitemico del capoluogo e docente all’Università di Cagliari, è morto dopo aver accusato un malore.

Sardegna, la terribile morte di Alessandro Zuddas

Zuddas si trovava in spiaggia con i familiari e, dopo l’allarme, sul posto sono intervenuti gli operatori sanitari con l’elisoccorso, giunto da Sassari.

I tentativi di salvare la vita al 65enne sono purtroppo risultati vani. Fonte: Unione Sarda

LE ALTRE NOTIZIE DI CRONACA: Torino, ucciso in strada a pugni e bastonate da un ragazzo di 10 anni: Augusto muore a 56 anni

Violenza e morte a Torino: un’aggressione improvvisa a pugni e bastonate per motivi futili. Sarebbe questa, al momento, la spiegazione dell’omicidio avvenuto la scorsa notte verso le 4 nel quartiere Borgo Vittoria.

Torino, follia in strada. Morto 56enne

La polizia ha fermato un ventenne italiano che abita al quarto piano di una casa popolare in via Villar, a pochi passi dal luogo del delitto.

La vittima è Augusto Bernardi, 56 anni, che da un anno risiedeva in un monolocale in via Baracca, a diversi isolati di distanza.

I vicini lo descrivono come «una persona gentile che salutava sempre». «L’ultima volta che l’ho visto – racconta uno di loro – è stata qualche giorno fa.

Erano le cinque del mattino, lui stava rientrando in casa mentre io uscivo». Bernardi aveva da poco venduto il suo appartamento attraverso un’agenzia immobiliare.

È stato aggredito in piazza Vittoria, dove tutti i giorni (domeniche escluse) si tiene il mercato rionale.

Il ventenne, secondo quanto hanno riferito i residenti, era sceso in strada in ciabatte, in piena notte, lasciando aperta la porta di casa. Prima di salire sull’auto della polizia ha chiesto agli agenti di recuperargli un paio di scarpe dall’appartamento.

Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)