Connect with us

cronaca

Folgorato mentre gioca al parco, Nicola muore a soli 14 anni dopo due settimane di agonia in ospedale

Pubblicato

il

campobasso

Folgorato mentre gioca al parco, Nicola muore a 14 anni dopo due settimane di agonia

CAMPOBASSO. Non ce l’ha fatta il piccolo Nicola, il ragazzino rimasto folgorato da un palo della pubblica illuminazione mentre giocava con gli amichetti nel parchetto comunale della sua città a Montenero di Bisaccia, in provincia di Campobasso.

Campobasso, addio al piccolo Nicola

L’adolescente è morto dopo due settimane di agonia, all’indomani del suo 14esimo compleanno, agli ospedali Riuniti di Foggia dove era stato trasportato e ricoverato in condizioni gravissime.

Il ragazzo era rimasto gravemente ferito nella serata del 28 giugno scorso mentre giocava all’interno del parchetto intitolato a don Nino Zappitelli a Montenero di Bisaccia, folgorato da una scossa elettrica dopo essersi appoggiato a un palo della luce

Le condizioni del minore erano apparse subito molto gravi. I sanitari del 118, con un defibrillatore e un prolungato massaggio cardiaco, erano riusciti a far ripartire il cuore del piccolo che però non si è mia più risvegliato.

A lungo tutti hanno sperato potesse farcela ma purtroppo negli ultimi giorni le sue condizioni si erano aggravate tanto che il Comune di Montenero aveva deciso di annullare la Notte Fucsia che era in programma per sabato 9 luglio e tutte le iniziative collegate.

Dichiarata la morte cerebrale

Oggi l’ulteriore aggravamento con la decisione della commissione medica per l’accertamento di morte: il monitoraggio si è concluso alle 17.45 con la dichiarazione di morte cerebrale del quattordicenne.

La notizia ha sconvolto l’intera comunità di Montenero con tantissimi i messaggi di cordoglio sui social. Il comune sta predisponendo gli atti per il lutto cittadino.

Sulla corpicino del ragazzino probabilmente la Procura di Larino deciderà di disporre l’autopsia nell’ambito dell’indagine sull’incidente che è ancora in corso.

Secondo quanto ricostruito, il ragazzo si era appoggiato con le spalle al palo della luce per riposarsi un attimo. Poco dopo si è accasciato al suolo con evidenti bruciature sulla spalla.

La scarica elettrica lo ha attraversato all’altezza della spalla causandogli ustioni di terzo grado e mandandolo in fibrillazione ventricolare. L’ipotesi è che il palo avesse dei fili scoperti ma maggiori certezze arriveranno dai risultati sull’analisi dell’impianto . L’area intanto è stata sequestrata. Fonte: Fanpage
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)