Connect with us

Senza categoria

Assegno Unico, SCATTANO GLI AUMENTI: PIU’ SOLDI IN ARRIVO. Ecco chi può ottenerli e come fare. Tutte le novità già in corso

Pubblicato

il

Assegno Unico

ASSEGNO UNICO. Scopri come ottenere l’assegno unico più alto da luglio e quali requisiti devi possedere.

Assegno unico più alto da luglio: le novità e i requisiti necessari

La possibilità di ottenere un importo per assegno unico più alto da luglio è concreta, in quanto molti non sanno che hanno diritto a dellemaggiorazioni in determinate condizioni e che è bene, in alcuni casi, farlo presente all’Inps.

Generalmente, infatti, l’Inps applica le maggiorazioni spettanti dopo aver controllato la domanda per l’assegno unico e la documentazione eventualmente allegata o richiesta dall’Istituto stesso ai vari organi di controllo.

Può capitare, però, che l’Inps applichi l’importo base spettante in base all’ISEE senza tener conto degli altri parametri per le maggiorazioni.

A questo punto entri in gioco tu, che dovresti apportare le modifiche necessarie sulla tua domanda per richiedere che le maggiorazioni ti vengano attribuite per diritto.

Pagamento assegno unico più alto: le maggiorazioni che lo permettono

Come ti abbiamo già detto, l’Inps ti permette di ottenere un importo più alto dell’AU grazie a delle maggiorazioni previste per alcuni casi e questo ti porterebbe ad avere un assegno unico più alto da luglio e nei mesi successivi.

Come già saprai, puoi richiedere l’assegno unico per i figli a carico dal settimo mese di gravidanza e fino ai 21 anni di età e a determinate condizioni dopo il diciottesimo anno di età. Per ottenere l’assegno unico per figlio maggiorenne a carico, quest’ultimo deve dimostrare di frequentare:

  • Una scuola pubblica o privata che dopo cinque anni rilasci un diploma di maturità
  • Un Percorso di Formazione Professionale Regionale o Centro di Formazione Professionale per il rilascio di un diploma tecnico dopo una frequenza di tre o quattro anni
  • Un percorso di Istruzione Tecnica e Formazione Tecnica Superiore (IFTS), sia pubblico o privato con rilascio di attestato dispecializzazione professionale di 4° Livello EQF
  • Un corso di laurea

Valgono anche, ai fini del calcolo dell’importo dell’AU:

  • la frequenza di un tirocinio o il possesso di un contratto di apprendistato
  • l’iscrizione alle liste dei Centri per l’impiego come disoccupati in cerca di occupazione
  • lo svolgimento del servizio civile universale

Ma se tuo figlio ha più di 21 anni? Puoi richiedere l’assegno unico anche per lui? In determinate condizioni, sì.

Come richiedere la maggiorazione per assegno unico più alto

Se non hai ricevuto la maggiorazione da parte dell’Inps per famiglie numerose e vuoi richiedere l’assegno unico più alto, dovrai accedere al sito dell’Inps con le tue credenziali: SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale); CNS (Carta Nazionale dei Servizi) o CIE (Carta di Identità Elettronica) e andare sul tuo fascicolo previdenziale.

Tutti coloro che devono presentare la domanda per l’assegno unico per la prima volta, devono procedere normalmente con la compilazione, ricordando di inserire la richiesta delle maggiorazioni per famiglie numerose con quattro o più figli a carico, anche maggiori di 21 anni.

Il bottone da cliccare è quindi “rinuncia”

Dal quale dovrai poi selezionare l’opzione “errore di compilazione”. Premendo questo pulsante, potraimodificare la tua domanda per l’assegno unico, intervenendo su diversi campi:

  • status dei genitori richiedenti (qui puoi per esempio inserire uno stato di separazione o divorzio, nel caso in cui sia cambiata la situazione dal momento della prima richiesta)
  • numeri dei figli per i quali si richiede l’assegno unico (qui inserirai i codici fiscali dei figli a carico)
  • carriera scolastica o universitaria del figlio maggiorenne
  • (potrebbe servirti a chiedere la maggiorazione per i figli con età fino a 21 anni, al di là del fatto che il tuo nucleo familiare abbia quattro o più figli)
  • condizione di disabilità del figlio (leggi quali maggiorazioni sono previste in caso di disabilità)
  • codice fiscale dell’altro genitore (nel caso in cui tu abbia dimenticato di inserirlo precedentemente)
  • cambiamento della modalità di accredito dell’importo(se il tuo IBAN è cambiato o se preferisci un’altra modalità di accredito)

Una volta che avrai inserito i codici fiscali di tutti i figli fiscalmente a carico, dovrai andare sulla richiesta di maggiorazioni e selezionare quella relativa alla maggiorazione per famiglie numerose con quattro o più figli.

A questo punto, l’Inps rivaluterà la tua domanda e procederà per calcolare un importo dell’assegno unico più alto. In questa fase, troverai nuovamente la tua domanda “in fase di lavorazione” e “in istruttoria” per un po’: non preoccuparti, è normale, vuol dire che l’Istituto sta effettuando le verifiche necessarie per confermare quello che praticamente stai autocertificando.

Se non hai un’identità digitale o non sai come procedere, puoi sempre affidarti a un Caf o a un patronato, che inoltreranno o modificheranno per te la domanda. (TheWam)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)